Gevi, che sprint contro la leader Forlì:
magia di Parks con schiacciata finale

Domenica 21 Marzo 2021 di Stefano Prestisimone
Gevi, che sprint contro la leader Forlì: magia di Parks con schiacciata finale

Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. Napoli piazza un finalone da squadra con killer instict, e stende Forlì (75-69) al termine di un partita equilibratissima, tosta e tesa. Una vittoria dal valore enorme quella della Gevi perchè i punti contro le rivali d'alta classifica  ce li si ritrova nella seconda fase e la Gevi partirà da 6 punti per le due vittorie contro Scafati e quella di stasera contro Forlì. Partita con Napoli a condurre costantemente e avversari che non mollano di un millimetro.Sul 66-66 Mayo conquista tiri liberi preziosi  portando i suoi sul 69-66. Giachetti pareggia con una tripla incredibile (69-69) a 40'' dalla fine. Lombardi conquista un fallo e segna con freddezza entrambi i liberi, (71-69), Forlì ha la palla del pareggio o del vantaggio ma Parks recupera con un balzo felino e un anticipo perfetto la palla che vale il match point, La sua schiacciata (nella foto di Carlo Falanga) è il canestro del ko. Super difesa azzurra preprata alla grande da Sacripanti, per i singoli, gran partita di Zerini (14 punti, 7 rimbalzi, difesa e presenza), eccellente Mayo (15 punti e personalità), poii Lombardi (9 e 8 rimbalzi), Marini da ex Forlì, tanti errori ma una voglia matta (12 punti), Parks quasi anonimo prima del super finale con schiacciata e tiri liberi successivi, Uglietti favoloso in difesa su Rodericke capace di farlo innervosire.  L'ex T-Rod non ha inciso in positivo, condizionato anche dai falli (9 punti e 5 perse). La cronaca. Partenza sprint di Forlì che va sul 5-0 a suo favore ma Napoli in un attimo ribalta con Zerini ispiratissimo e Mayo preciso (13-7), la Gevi tocca il +8, ma Forlì rientra bene proprio prima della fine del primo quarto (24-23). Secondo quarto contraddistitnto dal nervosismo di Roderick che marcato in modo spietato da Uglietti, fa due falli di reazione e finisce in panchina con 3 penalità. Napoli ne approfitta per allungare (36-30), ma l'equilibrio regna fino all'intervallo per due magie di Giachetti (39-35). Terzo quarto ancora punto a punto (54-52) e finale thrilling già descritto. Sacripanti esulta a fine gara: "La partita di questa sera è stata probabilmente inferiore dal punto di vista tecnico rispetto a quella dell’andata ma sicuramente si avvertiva una tensione molto più alta. Sono due squadre che si conoscono perfettamente. E’ stato un susseguirsi di emozioni in una partita estremamente spigolosa e dura. Siamo contenti di aver vinto contro una squadra molto forte ed in vista della seconda fase, aver vinto tre partite su quattro, è sicuramente motivo d’orgoglio. Volevo ringraziare i tifosi che sono venuti sabato a darci tanta carica. In questo momento difficile sentire l’affetto della gente è davvero bello.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA