Gevi stellare trascinata da Mayo:
Ferrara annientata, finisce 91-63

Mercoledì 27 Gennaio 2021 di Stefano Prestisimone
Gevi stellare trascinata da Mayo: Ferrara annientata, finisce 91-63

È una Gevi strepitosa quella che annienta Ferrara nella 2a di ritorno al Palabarbuto. Napoli dimostra tutta la sua forza, stravincendo 91-63 e ribaltando nettamente il -4 dell'andata. Un match teso con i ferraresi che nel finale per frustrazione e rabbia hanno fatto una sequenza incredibile di falli antisportivi e pericolosi, sopratutto su Iannuzzi, che aveva avto un battibecco con Fantoni. Gravi anche le minacce verbali e i gesti volgari rivolti dal coach ferrarese Spyro Leka a Sacripanti, che ha gestito da par suo la gara. Grande protagonista della gara Josh Mayo (foto Carlo Falanga) che dimostra che quando è pronto fisicamente e gioca ai suoi livelli, può trasformare la squadra. Per lui 21 punti e 5/9 da tre, bravi tutti però: Uglietti 12 punti e tanta difesa, Marini (14), Lombardi (12) e partita totale di Parks (9 punti e 10 rimbalzi). Super anche i due lunghi Zerini e Iannuzzi. Con questa vittoria Napoli è seconda da sola in classifica a quota 20 dietro Forlì. E domenica si torna al Palabarbuto per la partita contro l’Eurobasket Roma.

»Siamo contenti di aver vinto una partita importante, di prima fascia - dice Sacripanti a fine gara -. Ferrara ha giocatori di assoluto talento come i due americani, ed un ottimo gruppo italiano. Noi siamo stati bravi a mantenere fisicità sia in difesa che in attacco. La squadra ha dato un messaggio molto chiaro, quando riusciamo ad allenarci per una settimana, stando bene ed in salute, siamo di un certo livello. Abbiamo passato tre settimane complicate, con pochi allenamenti, in quelle condizioni è difficile giocare partite di alto livello. La partita ha avuto una matrice difensiva, sfruttando al meglio il contropiede. Sono un pò dispiaciuto per i falli antisportivi subiti alla fine, abbiamo rischiato di farci male. Ora non abbiamo tempo per goderci la vittoria, domenica si torna in campo contro una squadra forte come EuroBasket Roma, formazione ostica e di gran fisicità che ha avuto innesti importanti e giocatori di grande talento. Sono in un buon momento, sarà importante recuperare le energie fisiche e mentali e continuare sul lavoro fatto oggi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA