Givova Scafati mette la quinta a Roma,
coach Rossi: «Vittoria preziosissima»

Domenica 31 Ottobre 2021 di Stefano Prestisimone
Givova Scafati mette la quinta a Roma, coach Rossi: «Vittoria preziosissima»

Pokerissimo.  Quinta vittoria in fila della Givova Scafati, che resta quindi in vetta alla classifica del girone rosso a punteggio pieno e in solitudine. L’ultimo successo arriva sul parquet di Frosinone contro la Stella Azzurra Roma, superata 61-63 solo nel finale di una sfida equilibrata e combattuta. Scafati ha sofferto complice una stanchezza mentale e fisica che ha compromesso la prestazione. Dopo il 53-53 al 35' la partita la formazione di casa riaccelera (61-57 al 37’). Ma Cucci e Clarke non mollano e spingono Scafati avanti di misura 61-62 al 39’. Monaldi mette dentro un tiro libero a 19’’ dal termine, che fissa il punteggio sul 61-63, con cui termina la sfida, perché i locali falliscono l’ultima opportunità con Nikolic. Coach Alessandro Rossi: «Non è stata una bella partita. E’ stata invece una gara sporca e ce lo aspettavamo. Abbiamo avuto delle difficoltà, il livello di rendimento offensivo è stato basso, per merito dei nostri avversari, che hanno messo in campo fisicità e mentalità costanti sui 40 minuti, alternando anche vari tipi di difesa. Non siamo mai riusciti a prendere un vantaggio importante e quindi fiducia, ma abbiamo avuto il merito di restare comunque attaccati alla partita e nel fare quelle piccole cose che ci hanno poi permesso di portare a casa i due punti in palio. Non è stata la nostra migliore prestazione, ma nel percorso che stiamo facendo questa gara si rivelerà preziosa, perché abbiamo giocato contro un avversario che renderà difficile la vita a tante altre squadre. E’ stato bello vedere tanti tifosi sostenerci sugli spalti della struttura laziale e chiedo loro di continuare a sostenerci anche nei prossimi incontri, perché ce lo meritiamo e stiamo facendo del nostro meglio, lottando e non mollando mai, neppure nelle difficoltà. Dedichiamo la vittoria a Davide Raucci, che sta affrontando questo duro e lungo percorso riabilitativo e vogliamo in tal modo mostrargli la nostra vicinanza in questo momento così delicato per lui»

© RIPRODUZIONE RISERVATA