Givova Scafati a rullo, demolita Nardò,
coach Rossi: «Gran prova di squadra»

Domenica 23 Gennaio 2022 di Stefano Prestisimone
Givova Scafati a rullo, demolita Nardò, coach Rossi: «Gran prova di squadra»

Riparte alla grande la Givova Scafati, demolendo letteralmente una ottima squadra come Nardò per 87-60. Il successo permette alla compagine campana di incamerare i due punti in palio e di conservare la vetta del girone rosso in completa solitudine. La truppa di patron Longobardi è riuscita a disputare una gara accorta e dal rendimento alto, rendendo al massimo e portando a casa una vittoria tutt’altro che scontata alla vigilia, soprattutto per il valore dell’avversario di turno e per la lunga sosta di oltre un mese da una gara ufficiale. Nonostante l’assenza di Cucci (a referto solo per onore di firma, ma non utilizzato a causa di un leggero risentimento muscolare che ha indotto la società di tenerlo a riposo precauzionale), gli scafatesi hanno giocato una partita di grande personalità ed autorevolezza. Sono stati in sei (Monaldi, De Laurentiis, Rossato, Mobio, Daniel e Clarke) gli atleti a chiudere la gara in doppia cifra, mentre nove uomini sui dieci sono andati a punti. Coach Alessandro Rossi: «Nardò è una buona squadra, noi però abbiamo disputato un’ottima partita dal punto di vista del ritmo, della intensità, della pressione sulla palla e della fisicità: tutte cose su cui avevamo lavorato tanto in settimana. Non giocando da tanto tempo non era scontato che la partita andasse in questo modo, ma i ragazzi invece sono scesi in campo con una grande voglia e prontezza, assumendosi la piena responsabilità del primo posto in classifica. Abbiamo coinvolto tutti, la nostra pallacanestro si basa sulla condivisione sia in attacco che in difesa e stasera ci siamo riusciti in maniera positiva, avendo fatto registrare sei uomini in doppia cifra, mandando quasi tutti a punti e realizzando ben 20 assist. Non si è sentita così l’assenza di Cucci, vittima di un problema muscolare che deve essere approfondito nelle prossime ore. La nostra capacità deve essere quella di trovare sempre diversi protagonisti di volta in volta: oggi tutti i nostri lunghi hanno disputato una gara solida, prolifica e di grande responsabilità. E’ stata una partita costante in cui, sebbene non fosse affatto facile, la squadra ha mantenuto un livello alto di intensità ed attenzione». 

Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA