Iannuzzi, esordio con vittoria:
Gevi formato bunker con Trapani

Domenica 19 Gennaio 2020 di Stefano Prestisimone
Due punti d'oro per inseguire i playoff. Il Napoli Basket con l'innesto di Iannuzzi batte Trapani per 62-49 e si rilancia dopo il passo falso di sette giorni fa. Esordio con vittoria del nuovo innesto azzurro che ha contribuito alla super difesa che ha tenuto a 49 punti segnati Trapani. I siculi venivano da 4 vittorie in fila. Iannuzzi ha chiuso con 11 punti, con 4/6 al tiro, 3/6 dalla lunetta (unica nota non positiva), 5 rimbalzi, 2 assist. Una prova concreta e solida, senza fronzoli che gli ha fruttato la fiducia di Sacripanti che lo ha tenuto 21' in campo, più di Sherrod (19), con il quale si è alternato. Bene Monaldi, 15 punti con buone percentuali, 6 rimbalzi (!), 2 palle recuperate a 3 assist. Roderick a corrente alternata (10 punti, 5/11 da due, 0/4 da tre, ma 7 rimbalzi e 1 sola palla persa), bene Sandri che ha ritrovato il tiro da 3 (4/6). La Gevi Napoli Basket torna a vincere in campionato battendo la 2B Control Trapani al PalaBarbuto. 62-49 il punteggio finale in favore degli azzurri che hanno sempre tenuto il controllo della gara, restando sempre in vantaggio per tutti i 40’ di gioco. Un po' in ombra Mastellari. 

«Era la quinta partita in 22 giorni e per una squadra come la nostra era difficile affrontare questo filotto di gare - spiega Sacripanti -. Devo dire che i risultati sono stati positivi, abbiamo perso a Capo D’Orlando che non è una squadra di poco conto, basti pensare alla vittoria esterna sul campo di Torino. C’è un equilibrio pazzesco in questo campionato, tutti possono battere tutti. Sono molto contento della vittoria e di aver tenuto una squadra in fiducia a soli 49 punti. Abbiamo vinto di 13 lunghezze tirando col 27% da tre e quando alzeremo questa percentuale miglioreremo sensibilmente. Il recupero di Roderick è stato importante perchè questa sera si è calato nei giochi ed ha difeso alla grande. Deve riuscire ad allenarsi con costanza, a differenza degli ultimi 40 giorni in cui ha avuto dei problemi fisici. La partita è stata gestita in maniera perfetta nel ritmo. Le squadre forti sono quelle in cui i giocatori non giocano tantissimi minuti. Ringrazio la società che ha aggiunto un giocatore di livello assoluto come Antonio Iannuzzi che ha allungato sensibilmente le nostre rotazioni e si è visto già da stasera nonostante pochi allenamenti coi compagni».

Mercoledì sera alle 23 su Piùenne, nel magazine Speak&Roll approfondimenti sulla gara con ospite Antonio Iannuzzi. Ultimo aggiornamento: 22:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA