La giovane Italia incanta a Napoli,
la Russia è battuta 83-64

Giovedì 20 Febbraio 2020 di Marino Petrelli
La giovane Italia incanta a Napoli, la Russia è battuta 83-64
NAPOLI - ​L’ultima volta a Napoli per la nazionale era stato nel 1969. La Spagna vinse 71-66 ed era un campionato europeo. Ora, con gli Europei, in questo caso le qualificazioni per Euro 2021, la città del Golfo riabbraccia l’Italbasket con grande entusiasmo. Complice la già qualificazione acquisita grazie al fatto che il nostro paese ospiterà uno dei gironi europei a Milano, coach Sacchetti si concede molti esperimenti. E la “giovane Italia”, l’età media stasera è di 24 anni, regala una partita di grande intensità e vince 83-64. Ricci e Michele Vitali guidano l'attacco azzurro, rispettivamente con 19 e 15 punti. Spissu ne mette 10, Matteo Spagnolo, classe 2003, bagna l'esordio in Nazionale maggiore con tre punti che sono celebrati da tutti. Domani mattina, sveglia presto per tutti: la delegazione azzurra, noi compresi, volerà ia Talliin per disputare la seconda partita della finestra invernale in casa dell’Estonia. 

LA PARTITA
Spissu, Michele Vitali, Fontecchio, Ricci e Tessitori è il primo quintetto scelto dall’allenatore azzurro. Il play di Sassari, all’esordio in nazionale, regala i primi punti della partita, poi la Russia alza l’intensità difensiva e al quarto è avanti 4-11. L’Italia si riorganizza: Tessitori e Fontecchio riportano sotto gli azzurri, Ricci mette due triple in fila per il 17-13 al settimo. Sacchetti fa esordire Bortolani, classe 2000 che gioca a Biella in Legadue. La Russia sorpassa, Ruzzier restituisce il vantaggio: al decimo è 26-24

L’inizio del secondo periodo regala l’esordio di Matteo Spagnolo, classe 2003 nato a Brindisi, e bronzo agli europei Under 16 la scorsa estate. Il ragazzo, ora al Real Madrid, recupera un pallone e fa un fallo in attacco, ma dimostra di avere personalità. Il punteggio non cambia di molto, 30-26 al 15esimo con un canestro di Ricci, poi 33-29. Italia precisa da tre punti e avanti 41-33 al riposo lungo. 

Al rientro in campo, Ricci da tre e Tessitori danno il massimo vantaggio per l’Italia: 46-33 al 22esimo. Tessitori stoppa e lotta in difesa, Spissu da tre regala il 53-41. La Russia è intimorita dalla vitalità azzurra, quando Baldi Rossi mette il 59-46 il Pala Barbuto esplode con gli applausi. Al terzo riposo Italia ancora avanti 62-51 con canestro e tiro libero di Matteo Spagnolo. Che avrà pure 17 anni, ma manda a sedere il diretto avversario con una finta da veterano. Il quindicesimo punto personale di uno scatenato Ricci tiene avanti l’Italia 68-55 al 36esimo. Ruzzier mette una tripla di tabella, 72-61 al 38esimo. Il traguardo è vicino, la Russia non segna più, c'è spazio anche per Tambone e per i primi punti in Nazionale anche di Bortolani. Michele Vitali e Ricci chiudono la contesa 83-64, l'Italbasket comincia alla grande il cammino verso gli Europei 2021.Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio, 16:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA