Juve Caserta beffata a Imola
dopo aver dominato per 35 minuti

Domenica 26 Gennaio 2020 di Stefano Prestisimone
È dolorosa la sconfitta di Caserta a Imola, quasi un suicidio visto che è arrivata dopo che i bianconeri avevano dominato, con vantaggio di 20 punti. Tanto rammarico per il 76-74, dopo aver condotto la gara per poco meno di 38 minuti, I bianconeri hanno certamente pagato il minor numero di rotazioni avendo fatto a meno di Allen e non potendo contare neppure su Turel, colpito da un attacco febbrile il giorno della gara.

Il primo quarto è stato un monologo dei bianconeri chiuso sul 27-15. Poi arriva il +20 per i bianconeri (40-20). Imola reagisce e all’intervallo il tabellone segna un 38-48. Imola aggredisce in difesa e al 30’ la partita è completamente riaperta: 60-63. Una tripla di Taflay a 5’40” dalla fine riesce a rimettere la gara sul piano dell’equilibrio (67-67). Caserta si riporta in vantaggio con due liberi di Giuri, Baldasso pareggia, le triple di Giuri e di Hassan non vanno a buon fine e Bowers segna il primo vantaggio dei padroni di casa a 2’06 dalla fine. Bianchi pareggia dalla lunetta, ma è ancora Bowers a trovare altri due punti (73-71). Paci fa 1/2 dalla linea del tiro libero, non sbaglia invece Baldasso che fa 2/2 a 12” dalla fine eguagliato da Giuri 5” dopo. Sul successivo fallo casertano Baldasso realizza un solo libero a 5” dal termine, ma il tiro finale di Giuri dalla distanza si spegne sul ferro e conferma la vittoria dei locali per 76-74. © RIPRODUZIONE RISERVATA