Juve Caserta beffata a Milano:
nel Palalido vuoto vince l'Urania

Lunedì 9 Marzo 2020 di Stefano Prestisimone

Viene beffata nel finale la Juve Caserta a Milano, nell'anticipo dell'ultima giornata di regular season giocata a porte chiuse al Palalido. Una vittoria importante sfuggita per una inezia. Partita equilibrata, alla fine la differenza l’hanno fatto dettagli come i rimbalzi offensivi di Piunti. Caserta parte benissimo con un 10-0, il primo canestro milanese arriva dopo 3’03”. Milano poi rientra in gara e va in testa sul 21-19 ma Caserta chiude in vantaggio (26-28) la prima frazione. All’intervallo lungo i bianconeri hanno quattro lunghezze di vantaggio (40-44). Terzo quarto chiuso con Montano che mette a segno una fortunosa tripla che fissa il punteggio sul 62-59. L’ultimo periodo è sul piano dell’equilibrio con vantaggio massimo dei padroni di casa di 6 punti (66-60) dopo 1’48”. La reazione casertana arriva con una tripla di Carlson e un canestro di Cusin per il -1 (66-65). Ancora Raivio e Sabatini ad incrementare il vantaggio (70-65) e Giuri e Paci ad annullarlo (70-70) a 3’27” dal termine. Sabatini realizza in entrata ma sbaglia l’aggiuntivo e Carlson riporta i bianconeri in vantaggio (72-73). A questo punto diventano decisivi i viaggi in lunetta con il 4/4 di Piunti e Raivio che sfruttano i rimbalzi offensivi per ridare la testa della gara ai padroni di casa (76-73) ad 1’10” dal termine. Nell’ultimo giro di lancette i milanesi non sbagliano dalla linea del tiro libero e la tripla di Carlson a poco più di un secondo dalla fine serve soltanto a definire il punteggio finale (81-79).

© RIPRODUZIONE RISERVATA