La Juvecaserta ospita Montegranaro:
«È la rivincita dopo la Supercoppa»

Mercoledì 30 Ottobre 2019 di Salvatore Cavallo
Il quinto turno di serie A2, primo infrasettimanale della stagione, vedrà questa sera alle ore 20.30 la Juvecaserta impegnata in casa contro Poderosa Montegranaro. Per i bianconeri si tratta già del primo importante crocevia della stagione: con un successo, infatti, Marco Giuri e compagni si lascerebbero almeno due squadre alle spalle. Diversamente la truppa casertana rischierebbe di ritrovarsi sempre più invischiata nelle sabbie mobili delle ultime piazze.

«Vogliamo assolutamente conquistare i primi due punti sul nostro parquet, potendo contare anche sull'apporto dei nostri appassionati tifosi» dice con tono deciso Nando Gentile, aggiungendo che «stiamo pagando un inizio di stagione per nulla agevole, dal momento che il calendario ci ha riservato tante trasferte su campi ostici e fino ad ora abbiamo disputato solo una partita in casa, con Roseto, col finale che purtroppo tutti conoscono». Il confronto con la compagine marchigiana è anche un faccia a faccia importante ai fini della graduatoria giacchè entrambe sono a soli due punti grazie all'unico successo sin qui conquistato. Il roster bianconero sarà al completo con Norman Hassan che ha recuperato dalla scivolata della partita contro Ravenna; anche Dimitri Sousa dovrebbe essere in grado di giocare qualche scampolo di gara.

Dal canto suo Montegranaro, dopo aver vinto all'esordio, ha incassato tre stop di fila e scenderà nella piana del Volturno intenzionata a stoppare la striscia negativa. «I due Usa della formazione marchigiana dice Gentile sono un'ottima coppia per la categoria: Thompson assicura fisicità e atletismo, incredibile rimbalzista su entrambi i lati del campo; Thomas, talento puro, è il terminale offensivocon capacità di fare canestro in differenti modi». L'allenatore della Juve si sofferma poi a ricordare lo scontro di Supercoppa: «Fummo autori di una buona prestazione e la vittoria ci sfuggì solo nei secondi finali». Anche il playmaker Tommaso Bianchi ritorna sulla sconfitta subita in Supercoppa: «Arriviamo a questo confronto sottolinea con una formazione diversa rispetto ad allora, con un giocatore nuovo ed uno recuperato. Già a settembre dimostrammo di essere in grado di poterli battere, comandando per quasi tutta la partita». In vista della gara di questa sera Bianchi aggiunge che «dovremo cercare di sfruttare il vantaggio del fattore campo. Montegranaro basa molto del suo gioco sui due giocatori stranieri, entrambi di qualità. Sarà per noi importante cercare di limitarli e togliere certezze ai giocatori italiani che, un po' a rotazione, contribuiscono con punti e difesa. Entrambi arriviamo da una sconfitta e la voglia di vincere sarà altissima, la concentrazione per tutti i quaranta minuti farà la differenza». La sfida arà arbitrata dal terzetto composto dai fischietti Angelo Caforio di Brindisi, Antonio Bartolomeo di Cellino S. Marco (BR) e Fabio Bonotto di Ravenna. © RIPRODUZIONE RISERVATA