JuveDecò, rush finale sul mercato:
Gentile vuole l'ala forte Carlson

Domenica 28 Luglio 2019 di Candida Berni Canani
Tre nomi, tre piste da seguire, tutte molto calde. Per il general manager della Juvecaserta Antonello Nevola sarà ancora una domenica di lavoro, sia per battere la concorrenza in un mercato che è entrato nella sua fase più convulsa, sia per restringere i tempi e definire il roster per essere al completo in occasione del raduno che per ora resta fissato per il 19 agosto. Alla combo guard statunitense Isaiah Swann e all'ala/ pivot polacca di formazione italiana, dal nome complicato da scrivere e difficile da pronunciare, Jakub Wojciechowski, sul taccuino dell'head coach Nando Gentile e della dirigenza bianconera ora si è aggiunto il cestista Mike Carlson, ala forte made in Usa su cui il club di Pezza delle Noci potrebbe puntare una volta definito il centro italiano.
 
Nel campionato 2018/2019 Carlson ha indossato la maglia del Latina. È un cestista giramondo, ricco di esperienze. Nella sua biografia, oltre alle sue performance nel golf, è scritto che nel 2014, dall'Università Truman nel Missouri, si è trasferito in Australia alla South West Metro Pirates disputando con eccellenti risultati il campionato QBL. La stagione 2014/15 è quella della svolta europea. Il giocatore statunitense, infatti approda nella LEB Gold spagnola per vestire la maglia della Cocinas.com CB Clavijo Logrono dove rimane per due anni. Nella stagione 2016/17 si trasferisce alla RETAbet Gipuzkoa BC San Sebastian, militante sempre nella LEB Gold di Spagna, con cui vince il campionato giocando da protagonista e meritando per due volte il titolo di miglior giocatore della settimana.

Un infortunio non gli permette di iniziare la stagione 2017/18 con Gipuzkoa nella Lega ACB , ma poi Mike Carlson è tornato sul parquet indossando la canotta della Union Financiera Baloncesto Oviedo, sempre in LEB Gold. Quindi l'ingresso nella serie A2 italiana con i colori del Latina. Sia coach Gentile che il g.m. Nevola non hanno fatto mai mistero di prediligere nelle scelte da farsi, cestisti che già conoscano il basket europeo e, ancora meglio, quello italiano. Restano da definire anche le presenze degli under.

Oltre al confermato Andrea Valentini (centro), secondo il regolamento ne servirebbero altri due, anche se in serie A2 è prevista una norma, in base alla quale una società può rinunciare a schierare uno o più under quindi anche tutti e tre pagando una tassa a favore della federazione. Non è dunque escluso che la Juvecaserta possa avvalersi di questa norma e optare per schierare un numero minore di under.

Anche nell'imminente stagione cestistica la Juvecaserta dovrà fare i conti con un team completamente inedito, avendo riconfermato solo la guardia/ala Norman Hassan e l'under Valentini. La settimana che sta per iniziare sarà quella decisiva per chiudere una o più trattative in corso. La più vicina alla definizione è quella che porta al polacco Jakub Wojciechowski. Mancherebbero solo alcuni dettagli per poi vedere l'ex Brindisi indossare la maglia bianconera.

Coach Gentile avrà meno di tre settimane prima che la Juvecaserta affronti il primo appuntamento della stagione. Domenica 8 settembre sul parquet del Palamaggiò in calendario il primo incontro della fase di qualificazione della SuperCoppa. I bianconeri se la dovranno vedere con la rappresentativa di Roseto degli Abruzzi nella cui fila ora gioca Leonardo Ciribeni, uno dei protagonisti del passato campionato di serie B. In più di un'occasione il general manager Nevola ha ribadito che la SuperCoppa va vista come una preziosa opportunità per rodare il quintetto nel pre-campionato in attesa dell'esordio nel campionato di A2 il 6 ottobre a Verona. © RIPRODUZIONE RISERVATA