CORONAVIRUS

Napoli basket fa festa con Malaventura:
dimesso, ha sconfitto il Coronavirus

Giovedì 19 Marzo 2020 di Stefano Prestisimone
Dovrà ancora fare una lunga convalescenza a casa, la polmonite non è passata, ma il mostro Coronavirus è stato sconfitto. Matteo Malaventura è tornato a casa in tempo per la festa del papà, quale migliore occasione per festeggiare questo momento speciale con la sua famiglia, la moglie Marianna Santoro, i figli Niccolò e Alice.

L’ex fromboliere della Eldo Napoli, 41 anni, ha lasciato l’ospedale di Pesaro dove era stato ricoverato. Immediatamente aiutato con la maschera d’ossigeno, Matteo aveva postato un selfie scioccante per smuovere le coscienze. Moglie e figli l’hanno accolto con un dolce fatto in casa e parole scritte su un grande foglio di carta, non potendosi avvicinare troppo. «Regalo più bello non poteva farci. Matteo è ancora debole e la polmonite non è passata, ma averlo con noi è già un grande successo», ha detto la moglie Marianna alla Gazzetta dello Sport. La sua bacheca di Facebook in questi giorni è stata gremita da messaggi d’affetto e solidarietà di suoi ex compagni, di tifosi e appassionati. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche