Napoli-Palestrina, sfida bollente
Stasera gara-3 con tutto esaurito

Venerdì 17 Maggio 2019 di Stefano Prestisimone
Non è ancora un match da dentro-fuori, ma gli assomiglia molto. Stasera alle 21 al palasport di Casalnuovo va in scena il terzo atto della semifinale playoff tra Napoli Basket e Palestrina con la situazione sull’1-1. Napoli con il colpo esterno in gara-1 ha ora la possibilità di chiudere la serie con due vittorie consecutive sul parquet amico. Ma trattandosi di playoff, ogni gara sfugge ai pronostici. Partite finora assai tese quelle tra i partenopei e i laziali, con il brutto episodio del pugno rifilato da Rizzitiello a Malagoli in gara-2, non visto dagli arbitri e quindi rimasto impunito. Stasera si prevede il tutto esaurito e un ambiente caldo, ma il coach della Gevi, Gianluca Lulli, è concentrato solo sulla partita. “Dobbiamo stare tranquilli e giocare con la leggerezza di queste prime due sfide, il fattore campo deve essere una spinta in più ma dobbiamo saperlo gestire, senza tensione eccessiva – dice Lulli -. Giocheremo con il fuoco dentro e mi aspetto ovviamente una grande spinta da parte del pubblico. Questa gara-3 può essere la sfida-chiave e vogliamo vincerla. L’episodio del pugno? Preferisco parlare di basket giocato. Cercheremo di limare qualcosa, di essere più attenti in certe situazioni di partita evitando di lasciare spazio a tiri facili”.
Innescare Bagnoli, che ha finora vinto i confronti con i pari ruolo Beretta e Ochoa, sfruttare l’esplosività di Chiera, che i laziali fanno fatica a limitare quando parte in penetrazione, creare buoni tiri a Di Viccaro sono tre delle priorità. Ma la chiave sarà la difesa. Carrizo, che nonostante l’età gli acciacchi è sempre il giocatore più pericoloso, va limitato. Così come Rossi, capace di tirare da distanze anche molto importanti.
Il coach azzurro prosegue la sua analisi: “Siamo molto soddisfatti delle prime due prestazioni. L'obiettivo era di vincerne almeno una fuori casa e l'abbiamo centrato. Siamo stati competitivi per ottanta minuti, proponendo un'ottima pallacanestro contro una signora squadra. Purtroppo la mancanza di lucidità nell'ultimo quarto non ci ha permesso di vincere anche gara-2. Sono estremamente orgoglioso di ciò che stiamo facendo perchè siamo dentro la serie sia emotivamente che tecnicamente. Confidiamo nel recupero del nostro capitano Guarino".
Sarà possibile seguire il match in diretta sul canale ufficiale YouTube di Lega Nazionale Pallacanestro con la produzione di Lino D’Angiò. © RIPRODUZIONE RISERVATA