Nba, via alla regular season:
ai Clippers il derby con i Lakers

Mercoledì 23 Dicembre 2020
Lakers Clippers NBA

Per gli appassionati di basket è un Natale in anticipo. Il regalo è la ripartenza della regular season Nba con le prime partite nella notte. E che partite. L'apertura della stagione è con il derby tra i campioni in carica dei Los Angeles Lakers (che hanno ricevuto gli anelli) e i Clippers. A rovinare la festa di LeBron James e compagni ci ha pensato la coppia Kawhi Leonard-Paul George: 116-109 il risultato finale con le due star dei Clippers che chiudono con 59 punti contro i 40 della coppia James-Anthony.

I Lakers sono rimasti indietro di 22 punti nel terzo e quarto periodo, quando i Clippers sono entrati in partita con il pulsante turbo premuto, approfittando di una difesa dei Lakers distante e di una mentalità che è stata sicuramente ammorbidita dai sentimenti del prepartita, con le immagini dell'ormai lontano trionfo, i messaggi dei parenti e tutto il cerimoniale. LeBron James chiude come miglior realizzatore di squadra (22 punti) anche in una serata in cui si accende nei 28 minuti passati in campo, distribuendo 5 assist e raccogliendo 5 rimbalzi, pur chiudendo con +2 di plus-minus a dispetto di un quintetto tutto negativo. Serata di basso profilo anche per Anthony Davis, che di punti ne segna 18 con 8/15 al tiro ma attaccando poco il ferro (2/2 ai liberi) con 7 rimbalzi.

Partita dai due volti per Paul George: chiude il primo tempo con 7 punti e con una palla persa che è già diventata virale (ha passato il pallone all'arbitro fuori dal campo). Nella ripresa però si scatena e segna 26 punti. Alla fine sono 33 con 6 rimbalzi, 3 assist e un irreale 13/18 dal campo. Kawhi Leonard ne mette 26, anche se con 26 tiri dal campo. Bene l'esordio di Ibaka, che chiude con 15 punti in 20'. 

LeBron sposa a vita i Lakers: contratto da 85 milioni fino al 2023

Nell'altra gara della notte esordio super dei Brooklyn Nets di coach Steve Nash, che battono i Golden State Warriors 125-99 dominando fin dalla palla a due. I padroni di casa segnano 40 punti nel primo quarto e non si voltano più indietro, arrivando anche a 38 lunghezze di vantaggio prima di concederne “solo” 26 alla fine agli avversari, portando a casa il primo successo stagionale. Kevin Durant in quattro minuti e venti secondi è già in doppia cifra, così nel resto della gara può dosare le energie visto il rientro dopo 18 mesi di assenza. In 25' chiude con 22 punti (dieci nel terzo quarto) con 7/16 dal campo, 7/7 ai liberi, 5 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi. Il migliore però è Kyre Irving con 26 punti in 26' (17 solo nel primo quarto) e un clamoroso +32 di plus/minus. Dall'altra parte troppo solo Steph Curry, che mette a referto 20 punti e 10 assist ma tira male dal campo (2/10 da tre) ed è poco aiutato dal resto della squadra. 

Ultimo aggiornamento: 11:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA