Nba, Gallinari ritocca i suoi massimi
e Oklahoma batte i Sixers in volata

Sabato 16 Novembre 2019
Gli Oklahoma City Thunder avevano bisogno di una vittoria per ritrovare fiducia in loro stessi. Hanno trovato quella più bella: battuto un avversario di livello al termine di una partita combattuta e risolta solamente all'overtime, quando i padroni di casa sono esplosi segnando 20 punti in 5 minuti contro i soli 12 degli avversari. Grande protagonista è stato Danilo Gallinari, miglior marcatore dei suoi con 28 punti a referto (nuovo massimo stagionale). Sette di questi sono arrivati nel supplementare dopo che il suo tiro dalla punta al termine del quarto quarto non era andato a segno: per l'azzurro una serata da 7/11 al tiro di cui 3/5 da tre punti e un perfetto 11/11 ai liberi. Insieme a lui eccellente anche la prova di Chris Paul (27 punti, 8 rimbalzi, 5 assist e 0 palle perse) e di Shai Gilgeous-Alexander (24 punti) insieme ai 19 di Terrance Ferguson. Ai Sixers non è bastato il ritorno in campo di Joel Embiid dopo una partita saltata per problemi al ginocchio sinistro, leader di un quintetto tutto in doppia cifra con 31 punti e 12 rimbalzi. Insieme a lui i 28 di Josh Richardson (10/15 al tiro), i 21 di Tobias Harris e i 16+11 rimbalzi di Ben Simmons, entrambi però usciti nel supplementare per raggiunto limite di falli. A mancare è stata però soprattutto la panchina, capace di segnare solamente 11 punti in tutto distribuiti su 5 giocatori. Ultimo aggiornamento: 11:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA