Nba, Utah vince la nona di fila:
Clippers ko, l'ex Wall batte i Wizards

Mercoledì 27 Gennaio 2021
NBA, Utah vince la nona di fila. Clippers ko, l'ex Wall batte i Wizards

Nella notte NBA sono solo tre le partite in programma. Cadono i Los Angeles Clippers, battuti 108-99 dagli Atlanta Hawks: la squadra di Tyronn Lue è priva delle sue stelle Kawhi Leonard e Paul George e si arrende ai 38 punti di un super Trae Young (9/16 da due, 3/7 da tre e un perfetto 11/11 ai liberi). Danilo Gallinari è risparmiato nel back-to-back visto anche il suo recente ritorno dall'infortunio alla caviglia: per il Gallo due punti dalla lunetta, tre perse e 0/2 dal campo in 14'. 

Non si fermano i Jazz, alla nona vittoria consecutiva: 108-94 sui New York Knicks. Utah vince ribaltando una partita che si era messa male e nonostante una prestazione sotto tono di Donovan Mitchell (solo 9 punti con 3/15 al tiro). Alla giornata storta di Mitchell supplisce Rudy Gobert, autore di 18 punti ma soprattutto 19 rimbalzi (7 offensivi) e 4 stoppate. Il top scorer per Utah è Royce O'Neale a quota 20, ne mette 19 Mike Conley e ne aggiunge 13 uscendo dalla panchina Jordan Clarkson, in una serata in cui i Jazz non tirano per niente bene dal campo ma dominano i Knicks a rimbalzo (17-9 il conto sotto i tabelloni offensivi). Fa scalpore in casa Knicks l'incredibile primo tempo di Austin Rivers, che diventa il primo giocatore negli ultimi 25 anni di NBA a chiudere un tempo con 10/10 al tiro e 5/5 da tre punti. Sono suoi 18 dei primi 21 punti di New York nel secondo quarto, in una gara chiusa a quota 25 uscendo dalla panchina. 

Nella terza e ultima gara della notte Houston batte 107-88 i Washington Wizards: John Wall gioca da ex vendicativo e all'intervallo ha già 15 punti e 4 assist per poi chiudere con 24 punti e 9/21 al tiro ma un +11 di plus minus nonostante resti fuori per un problema al ginocchio per parte del quarto quarto. L'altro ex era Russell Westbrook, che va vicino alla consueta tripla doppia (19 punti, 11 rimbalzi e 7 assist con anche 6 palle perse) ma i suoi tirano col 40% dal campo e con 5/26 da tre. Il migliore per Washington è come spesso accade Bradley Beal: il miglior marcatore NBA aggiunge altri 33 punti a una stagione che lo vede trovare il canestro con costanza senza però riuscire a tramutare le sue cifre personali in vittorie per la squadra (solo 3 nelle 13 gare fin qui disputate). Beal diventa solo il sesto giocatore nella storia della NBA a iniziare una stagione segnando sempre 25 o più punti nelle prime dodici partite. 

I risultati delle partite della notte NBA

Houston Rockets-Washington Wizards 107-88
Utah Jazz-New York Knicks 108-94
Atlanta Hawks-L.A. Clippers 108-99.

Ultimo aggiornamento: 19:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA