Preseason Nba: buon debutto
per Gallinari, ai Lakers il derby

Sabato 12 Dicembre 2020
Preseason Nba: buon debutto per Gallinari, ai Lakers il derby di Los Angeles

Nove mesi dopo l'ultima partita ufficiale, gli Hawks tornano sul parquet alla State Farm Arena nella prima sfida amichevole stagionale chiusa con una sconfitta 116-112 contro Orlando. I primi punti della stagione di Atlanta portano la firma di DeAndre Hunter (miglior realizzatore con i suoi 18 punti), mentre il primo grande canestro arriva per mano di Bogdan Bogdanovic - uno dei tanti nuovi arrivati in Georgia. Parte dalla panchina Danilo Gallinari - un'opzione già annunciata nei giorni scorsi rispetto al suo possibile utilizzo in questa stagione: il n. 8 azzurro è uno dei migliori giocatori sul parquet per impatto, autore di 14 punti in 20 minuti con 3/7 dal campo e con otto
viaggi in lunetta. Il suo +14 di plus/minus è il miglior dato in casa Hawks - il modo più efficace per convincere Atlanta della bontà della sua scelta.

A decidere la partita in favore dei Magic è stata anche la pessima partenza al tiro degli Hawks, che in avvio tirano 0/7 dall'arco e 4/17 complessivo dal campo, concedendo 13 lunghezze di vantaggio a Orlando che hanno segnato il match. Il miglior realizzatore per la squadra della Florida - che chiude con il quintetto tutto in doppia cifra – è Nikola Vucevic, autore di 18 punti, 10 rimbalzi e 4 assist.

Ma la sfida più attesa della notte italiana era il derby di Los Angeles, con i Lakers che si impongono 87-81 nonostante una rotazione ridotta ai minimi termini, senza le stelle LeBron James, Anthony Davis, Marc Gasol e altre pedine importanti come Caldwell-Pope e Markieff Morris.

LEGGI ANCHE--> LeBron sposa a vita i Lakers: contratto da 85 milioni fino al 2023

A fare la differenza ci hanno pensato i giovani: Talen Horton-Tucker ne approfitta, gioca ben 37 minuti e chiude con 19 punti con 17 tiri, seguito a ruota dai 18 realizzati da Kyle Kuzma. Sotto canestro l'ex Clippers Montrezl Harrell viaggia in doppia doppia da 13 punti e 12 rimbalzi, mentre Dennis Schroder gioca da point guard titolare per 24 minuti ma chiude con un solo assist a referto. Sono 18 i giocatori mandati in campo da coach Tyronn Lue, al suo esordio da capo allenatore con i Clippers. I titolari quindi restano poco - e male - sul parquet, con Kawhi Leonard che mette a referto solo 3 punti, Serge Ibaka che ne aggiunge 6 e il solo Paul George a chiudere in doppia cifra con 10 punti - unico di tutta la squadra.

Ultimo aggiornamento: 11:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA