Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scafati pazza di gioia: è serie A!
Cantù si arrende 73-60 in gara 5

Martedì 14 Giugno 2022 di Stefano Prestisimone
Scafati pazza di gioia: è serie A! Cantù si arrende 73-60 in gara 5

Scafati torna in A ed è gran festa. Una promozione meritatissima quella del club del patron Nello Longobardi (dagli anni ‘90 alla guida della società), con stagione regolare vinta con margine e poi i playoff da urlo in cui si è sbarazzata nell’ordine di Casale Monferrato, Piacenza e Cantù, battuta ieri 73-60 nella decisiva gara-5, dopo un vero e proprio dominio. Partita finale incanalata fin dall’avvio con le triple di Clarke (nella foto), scatenato. Recuperato per questa gara, il tiratore americano brucia la retina dai 6,75 per 5 volte nella prima parte di gara, dando una spinta fondamentale ai suoi. 21-11 il vantaggio alla fine del primo quarto, poi con anche Daniel capace di dare il suo contributo, arriva un 25-11 che poco dopo è 28-11. De Laurentis gioca minuti eccellenti e a metà gara è 40-19. Seconda parte sullo stesso trend, la Givova resta salda in sella, gestisce con il miglior Ikangi dei playoff e a fine terzo quarto è 61-42. Ultimo parziale che diventa un festa. 

Scafati torna in A dopo 14 anni, mancava infatti dal 2008. E tornano le due squadre campane nel massimo campionato, che rilanciano la Campania e la pongono nelle primissime posizioni in un ideale ranking nazionale. Da segnalare Diego Monaldi che dopo la promozione dello scorso anno in maglia Napoli, ha fatto un clamoroso bis con Scafati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA