Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scafati, dopo il trionfo si guarda al futuro:
lavori al Palamangano per omologazione

Giovedì 16 Giugno 2022 di Stefano Prestisimone
Scafati, dopo il trionfo si guarda al futuro: lavori al Palamangano per omologazione

Questa mattina si è tenuta nella sala conferenze del main sponsor Givova una conferenza stampa celebrativa post promozione in A, alla quale hanno preso parte tutto il team e lo staff tecnico, sanitario ed amministrativo gialloblù, unitamente alla dirigenza capitanata da patron Nello Longobardi, che insieme al sindaco di Scafati Cristoforo Salvati hanno accolto l’invito mosso dal main sponsor ed in particolare dal titolare Giovanni Acanfora e dall’amministratore Pina Lodovico, che hanno fatto gli onori di casa (nella foto da sinistra Lodovico, Salvati, Acanfora, Longobardi). Numerosi gli interventi ed emozionanti gli abbracci tra Giovanni Acanfora, Nello Longobardi e Cristoforo Salvati,  che hanno dichiarato massimo impegno e dedizione, affinché il traguardo della serie A appena raggiunta possa essere conservato il più a lungo possibile. Oltre alla simbolica consegna della coppa dalla società al main sponsor, quest’ultimo ha poi omaggiato tutti i tesserati del club di una maglia celebrativa, realizzata proprio per l’occasione.
Il main sponsor Giovanni Acanfora: «Ringrazio gli atleti, il coach, la dirigenza gialloblù e chiunque abbia contribuito a questo straordinario risultato. Abbiamo qui una coppa, che voglio chiamare “coppa dei campioni”, perché chi se l’è aggiudicata si è dimostrato campione di uno stile di vita, di sacrifici sportivi e finanziari. Se ne sta parlando tantissimo a livello nazionale di questo nostro risultato, che dobbiamo conservare nel tempo a Scafati, impegnandoci con dedizione e perseveranza. Abbiamo conseguito un importante risultato sportivo, ma anche politico, sociale e di riscatto della nostra terra. Godiamoci questo successo con l’obiettivo di mantenere la serie A e premiare il lavoro ed i sacrifici fatti per conquistarla».
Dichiarazione del general manager Gino Guastaferro: «Nell’ultima conferenza stampa, al di là dei record conquistati, avevamo detto che ci mancava quel titolo, che ora invece possiamo festeggiare con merito. Abbiamo lavorato con entusiasmo e senso di appartenenza, che ci è stato trasmesso dalla dirigenza e dal main sponsor. Abbiamo superato le varie difficoltà, facendo squadra dentro e fuori dal campo. Ora godiamoci di questo momento, ma iniziamo a programmare il futuro, che parte dal superamento di qualche ostacolo strutturale e finanziario».
Dichiarazione del capo allenatore Alessandro Rossi: «E’ stato più semplice del previsto raggiungere questo obiettivo, perché abbiamo un gruppo di atleti straordinario e una società che ci ha sempre sostenuto e spinto ad andare oltre i nostri limiti. Un’insieme di componenti ci ha portato a ottenere questo risultato, frutto di un lavoro d’equipe importante. Abbiamo premiato degli sforzi e dei sacrifici di tanti anni sia la massima dirigenza che gli sponsor. Siamo stati poi travolti da un’onda gialloblù, che resterà indelebile nel nostro cuore».
Il sindaco Cristoforo Salvati: «Abbiamo vissuto una emozione indimenticabile. Mi sono appassionato tantissimo alla pallacanestro. Sono onorato si partecipare a momenti come questo, in cui lo sport simboleggia il rilancio di una comunità, che deve allontanasi dalle devianze e svilupparsi sui principi sani dello sport. Salerno e provincia hanno due realtà in serie A: Salerno nel calcio, Scafati nel basket. Ora ci metteremo al lavoro per il PalaMangano, perché dobbiamo premiare il lavoro del team e della società, che deve vedere al futuro con ottimismo, sicuro che l’amministrazione si impegnerà a dare risposte alla società ed alla città, che ritrova, attraverso lo sport, dignità e senso di appartenenza».
Il patron Nello Longobardi: «Ringrazio l’azienda Givova e gli amici Giovanni Acanfora e Pina Lodovico, che ci sono stati sempre vicini tra mille difficoltà. Stesso dicasi per il presidente Alessandro Rossano. Ringrazio team e staff, perché hanno conseguito un risultato straordinario. Abbiamo costruito un grande gruppo ed abbiamo avuto conferma di avere uno staff di prim’ordine. La serie A nel centro-sud sarà rappresentata da noi, Napoli, Brindisi e Sassari: questo significa che abbiamo fatto qualcosa fuori dal comune e che ci permetterà di portare Armani e Segafredo a Scafati: quindi spero di avere un intero comprensorio al nostro seguito. Ora abbiamo bisogno che tutti facciano un passo avanti, qualcosa in più in nome del comune senso di appartenenza alla città di Scafati ed ai colori gialloblù. Con lo sport possiamo ripulire l’immagine della città di Scafati, affinché diventi il polo sportivo dell’agro nocerino sarnese. Ci affidiamo al nostro sindaco Salvati, siamo nelle sue mani per quanto concerne gli adempimenti strutturali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA