Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scafati ok, battuta Piacenza 79-69:
il primo round di semifinale è suo

Domenica 22 Maggio 2022 di Stefano Prestisimone
Scafati ok, battuta Piacenza 79-69: il primo round di semifinale è suo

Parte forte la Givova Scafati nella semifinale playoff per la serie A. Sfruttando il vantaggio del fattore PalaMangano, la squadra allenata da Rossi ha fatto sua gara-uno superando 79-69 l'Assigeco Piacenza. I piacentini hanno provato a vendere cara la pelle ma alla fine ha vinto però la squadra che ha comunque dimostrato con l’ampio scarto durante la gara, di essere più affamata, determinata e concentrata, difendendo con maggiore cattiveria e attaccando con ordine.

Gara due domani, lunedì sera (ore 20,45).  Monaldi (nella foto), il trascinatore della Givova Scafati, porta la squadra sul 18-13 al 9’, poi 20-16 la prima frazione. Le buone giocate di De Laurentiis e Rossato conducono i gialloblù al momentaneo massimo vantaggio 24-17 all’11’, al 12’ raggiunta la doppia cifra di vantaggio, grazie ad una spettacolare giocata di Cournooh (27-17), e all'intervallo è 40-30. La seconda parte di gara comincia all’insegna di Ikangi: l’atleta di origini venete è il mattatore dei primi minuti della ripresa, principale artefice del 53-36 al 24’ Il finale di terzo quarto è tutto di marca locale: il punteggio di 67-45 vale una ipoteca sulla vittoria. Alla fine Monaldi 14, Ikangi 10, Daniel, Cournooh e Rossato 9. Coach Alessandro Rossi: «Abbiamo avuto un ottimo atteggiamento, tranne nel quarto periodo in cui abbiamo avuto un appannamento, forse dettato dal fatto che pensavamo di averla già vinta. Questi sono i playoff ed è impensabile non avere mai una leggera flessione. Abbiamo vinto la battaglia dell’energia e giocato con buona lucidità per gran parte della partita e non era affatto facile.

Scafati-Piacenza semifinale playoff, Rossi: «Sarà un avversario tosto»

Continuiamo a tenere la nostra identità, a ruotare sempre tutti per avere maggiore freschezza e migliorare allo stesso tempo il recupero tra una gara e l’altra. A questo punto non ci si arriva per caso: anche quando era nettamente sotto, Piacenza ha giocato a viso aperto, ci ha meso in difficoltà e lo ha fatto con personalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA