Scafati vuole mettere la quinta:
al Palamangano c'è San Severo

Sabato 13 Febbraio 2021 di Stefano Prestisimone
Scafati vuole mettere la quinta: al Palamangano c'è San Severo

Riecco la Givova Scafati dopo il rinvio del turno infrasettimanale di campionato per via dell’elevato numero di contagiati da covid-19 tra le fila dell’avversario, Ferrara. Uno stop che ha permesso agli scafatesi di recuperare energie fisiche e mentali in vista del match di domani (ore 18) al PalaMangano, dove sarà ospitata l’Allianz Pazienza San Severo per la diciannovesima giornata del campionato di serie A2 (girone rosso) e per allungare la striscia di vittorie a cinque.

«Questa è la stagione della flessibilità, piena di imprevisti a cui rimediare con grande spirito di adattamento - dice il coach Alex Finelli alla vigilia -. Domani affrontiamo San Severo, una squadra che conosciamo bene, contro cui abbiamo già giocato due volte. All’andata li abbiamo trovati in precarie condizioni fisiche, ora sono in gran forma ed al completo, compresi Contento e Jones, due grandi realizzatori che nella sfida a campi invertiti non erano disponibili. A loro si aggiunge poi un lungo molto duttile come Ogide. Dovremo limitare al massimo questi tre giocatori e partire sempre da un forte approccio difensivo, limitando le palle perse e sviluppando al meglio l’esecuzione dei giochi in attacco. Le assenze? Da un problema dobbiamo far nascere una opportunità, quindi compattarci e iniettarci gli anticorpi necessari per uscire dalle difficoltà che fanno parte del gioco, trovando all’interno del gruppo le risorse necessarie per rendere sempre al massimo: circostanza questa che ci risulterà utile soprattutto quando disputeremo i play-off».

Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA