Benevento, missione tecnico: parte il casting

Carli già all'opera per individuare l'allenatore per la serie C

Il nuovo dirigente tecnico con Vigorito
Il nuovo dirigente tecnico con Vigorito
di Luigi Trusio
Mercoledì 24 Maggio 2023, 09:00 - Ultimo agg. 27 Maggio, 13:06
4 Minuti di Lettura

Marcello Carli è già al lavoro per la scelta del nuovo allenatore. Il direttore tecnico ha più di un'idea in testa per individuare il profilo adatto a ripartire dalla C che sia aderente al progetto in via di elaborazione. Non necessariamente si affiderà a una persona con cui ha già lavorato. L'identikit è già stato tracciato: un giovane o perlomeno uno non troppo avanti con l'età, ambizioso, affamato, che sia già distinto per il suo credo tattico e abbia sufficiente esperienza della categoria. Tuttavia non è che in giro ce ne siano tanti di allenatori che garantiscano piena affidabilità e includano tutte queste caratteristiche, per cui sarà anche possibile derogare a qualcuna tra le peculiarità richieste. Quindi si potrà giocare anche col fattore sorpresa e ritrovarsi a ingaggiare uno che rappresenti l'usato garantito.

La certezza è che finora Carli e Vigorito non si sono confrontati su alcun nome, e restano in fase di valutazione. Qualche sondaggio isolato qua e là, le telefonate vere e proprie non sono ancora partite. Non dovrebbe però mancare molto all'accelerata decisiva, già nel weekend potrebbe esserci la fumata bianca. Presidente e Dt parleranno in maniera approfondita dell'allenatore domani, quando il massimo dirigente si sarà liberato dagli impegni. Per esempio, la conferenza di presentazione di Carli è stata fissata alle 18.30 di domani, perché alle 16.30 Vigorito è occupato con il Consiglio di presidenza di Confindustria. In ogni caso, i nomi che circolano sanno tanto di «specchietto per le allodole» mentre in realtà le strategie di Carli sarebbero diverse.

Tra gli allenatori disponibili, l'usato sicuro è rappresentato da Attilio Tesser, che in B si è misurato con alterne fortune, ma che invece in terza serie ha vinto gli ultimi quattro campionati disputati a Novara (2009/10), Cremona (2016/17), Pordenone (2018/19) e Modena (2021/22). Tra quelli emergenti ci sono candidature altrettanto autorevoli e i primi rumors segnalano quella di Antonio Buscè, allenatore della Primavera dell'Empoli e quella di Max Canzi, che quest'anno ha fatto benissimo a Pontedera. Buscè è praticamente cresciuto con Marcello Carli: ha fatto tutta la gavetta alla guida delle formazioni giovanili dell'Empoli partendo dagli Esordienti, vincendo due scudetti, uno con l'Under 16 (2018/19) e uno con la Primavera (2020/21). Ha scoperto e formato talenti come Asllani, Viti, Baldanzi e Degli Innocenti, tanto per fare esempi recenti. Massimiliano Canzi ha fatto benissimo a Pontedera nel girone B quest'anno, portando la squadra toscana al sesto posto e alla qualificazione playoff dopo quella conseguita con l'Olbia nel 2021/22 dopo la comoda salvezza dell'anno precedente. Anche lui ha già lavorato con Carli: è stato infatti il vice di Walter Zenga a Cagliari per 13 partite nella stagione 2019/20, quando il dirigente di Colle Val d'Elsa era di stanza in Sardegna.

Intanto la squadra continua ad allenarsi (e lo farà fino a venerdì con sedute mattutine, poi dovrebbe arrivare il rompete le righe per tutti). Restano da verificare gli acciaccati Acampora, Improta e Viviani, sempre a parte Capellini, che sta recuperando dall'intervento di ernia dello sportivo. Assenti i calciatori a cui è stato già dato il benservito. Non appena sono venuti a conoscenza del fatto che fossero esonerati dalle sedute, hanno immediatamente fatto le valigie. Alcuni di questi hanno pure rimosso la scritta Benevento Calcio dai rispettivi profili Instagram. Per esempio Leverbe, uno dei principali artefici della retrocessione, nonostante sarà remunerato dal club fino al 30 giugno, ha già lasciato casa e città e sottolineato sui social l'appartenenza al Pisa Calcio. Spariti in un battibaleno anche Jureskin, Glik, La Gumina, Farias e Simy.
Ancora (per poco) in città Pettinari (deve attendere che il figlio concluda la scuola) e Vokic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA