Benevento-Palermo, Cannavaro: «Ko che fa male. Testa al Parma»

Il tecnico: due episodi arbitrali hanno condizionato l’andamento della partita

L'allenatore del Benevento Fabio Cannavaro
L'allenatore del Benevento Fabio Cannavaro
di Oreste Tretola
Domenica 4 Dicembre 2022, 21:51
4 Minuti di Lettura

Brutto ko casalingo per il Benevento. Nel post partita il trainer giallorosso, Fabio Cannavaro, ha commentato così la prestazione: "La sconfitta mi fa male perché vedo che i ragazzi lavorano bene in settimana. Certamente mi sento responsabile e sono preoccupato. Abbiamo problemi di finalizzazione e nell’ultimo passaggio. E questo fa evidentemente la differenza. Ci stiamo lavorando, ma sbagliamo ancora le scelte. Avevo preparato una partita diversa da quella che è venuta, volevamo approcciare diversamente. Fa male prendere un contropiede così perché abbiamo sbagliato su cose sulle quali avevamo lavorato. Oggi abbiamo sbagliato molti cross e fatto tocchi in più. Volevo calciatori tra le linee e volevo che attaccassimo la profondità. Non lo abbiamo fatto. Abbiamo avuto delle pause, senza ragionare da squadra”.

Il tecnico parla anche di due episodi arbitrali che, a sua detta, hanno condizionato l’andamento della partita: “Non parlo mai degli arbitri ma ho dubbi sull’occasione di La Gumina e sull’azione di Viviani. Non vorrei ci siano strascichi dopo quello che è successo con la Reggina. Questo che dico però non deve un alibi. Se sei forte puoi giocare e vincere contro chiunque. Con quel rigore all’inizio su La Gumina la partita però sarebbe cambiata e il piede destro di Viviani viene toccato dall’avversario”. Focus anche sulle scelte e sulle sostituzioni: “Ho messo dall’inizio calciatori che a Reggio mi avevano dato tanto. Non avevo Karic, volevo far riposare Schiattarella e dare minuti a Viviani ed Acampora – ha proseguito il tecnico - Farias lo volevo tra le linee, ma andava sull’esterno e non riusciva ad incidere come volevo. Gli avevo detto che volevo vederlo incisivo. La sostituzione è arrivata per questo, lo stesso vale per Forte. Potevo rinforzare il centrocampo con Tello, Kubica e Koutsoupias e avevo Simy. Alcune scelte vanno fatte pensando che molti calciatori non hanno fatto la preparazione e vengono da infortuni”. Il campionato non dà tregua, giovedì match a Parma. Cannavaro spera di riavere arruolabile Glik: “Abbiamo una squadra forte tra pochissimi giorni. La Gumina e Leverbe hanno accusato qualche problema muscolare. Glik ci organizzeremo per farlo tornare quanto prima perché ci dà sicurezza ed esperienza”.

Nel post partita ha parlato anche il capitano Gaetano Letizia: “Ci sono state delle disattenzioni, non è possibile che ogni volta facciamo la partita e subiamo gol. C'è bisogno di lavorare, tutti dobbiamo farci un esame di coscienza. Facciamo confusione a livello individuale, finché non giocheremo di collettivo faremo fatica. Dobbiamo fare punti, non possiamo stare così in basso. E' una fortuna giocare subito, abbiamo la possibilità di riscattarci dopo questa sconfitta”. Così il portiere Paleari: “Ho responsabilità sul gol, non era un tiro così difficile. Già da Parma cercherò di fare meglio. Mi dispiace perché ho visto una squadra che ha creato tanto nel primo tempo. Riuscivamo a trovare l'imbucata che ci ha chiesto nel mister. Abbiamo giocato bene. Peccato che non siamo riusciti a pareggiarla. Quelle sotto stanno spingendo, quindi sappiamo che bisogna fare punti. Oggi poteva essere la partita per dare una svolta in questa settimana molto impegnativa. In sette giorni ci sono due gare importanti che dobbiamo leggere in maniera più cattiva, cercando di vincere già a Parma. Domani saremo subito in campo, avremo questa voglia di rivalsa perché quando perdiamo in casa hai sempre quel rammarico che non ci fa dormire la notte"

© RIPRODUZIONE RISERVATA