Benevento-Udinese, 2-4 che fa male:
la zona retrocessione è più vicina

Domenica 25 Aprile 2021
Benevento-Udinese, 2-4 che fa male: la zona retrocessione è più vicina

Tonfo pesante del Benevento al Vigorito: 4-2 dell'Udinese e missione salvezza archiviata per i friulani grazie a un De Paul ispirato. Crisi vera per i campani: il ko doloroso li lascia a 31 punti, ai confini della zona retrocessione. Il cammino per la salvezza di si sempre più stretto e arduo per la squadra di Pippo Inzaghi, che nel 2021 ha raccolto solo due vittorie. 

LA PARTITA IN DIRETTA

Il clima al Vigorito è torrido ma la fase di studio tra le due squadre si rompe già dopo pochi minuti, perché al 4’ l'Udinese passa in vantaggio. Filtrante fantastico di De Paul che taglia fuori la difesa del Benevento e spalanca le porte a Molina: l'argentino brucia Improta sulla fascia e fulmina Montipò sul secondo palo.

Al 16’ prima grande occasione per la Strega: corner di Viola liberato dalla difesa friulana e colpo di Glik respinto da Musso con un grande intervento. L'Udinese controlla il pallino del gioco mentre il Benevento prova ad imporsi in contropiede, ma al 23’ Inzaghi deve effettuare già il primo cambio. Fuori Sau per un problema muscolare e dentro Gaich a far coppia con Lapadula. Ancora Udinese protagonista: al 29’ ci prova De Paul, ma il destro è debole e Montipò para bene.

La squadra di Gotti dipende dalle geometrie dell'argentino e al 32’ un'altra invenzione del 10 dell'Udinese porta i bianconeri al raddoppio: strappo di De Paul che brucia Dabo sulla trequarti, scarico per Pereyra e palla al limite per il piazzato di Arslan per il 2-0. Benevento che accusa il colpo ma che confeziona subito l'occasione per accorciare le distanze. Lancio di Caldirola al 33’ per Lapadula, palla spizzata male da Arslan che innesca l'attaccante giallorosso, steso da Musso in area di rigore. Mariani indica il dischetto e dagli undici metri si presenta Viola che non sbaglia, portando il Benevento sull'1-2. 

Prima del riposo il Benevento ha la chance per pareggiare i conti, ma serve un super Musso per bloccare in due tempi il gran tiro di Caldirola dopo il salvataggio di Nuytinck sull'occasione di Gaich.

Nella ripresa il Benevento entra tardi in partita e l'Udinese ne approfitta, siglando il tris: cross del solito De Paul al 4’ e colpo di testa indisturbato di Stryger Larsen che realizza il 3-1 in avvio.

Inzaghi prova a cambiare il volto dei suoi inserendo Iago Falque e Ionita e dalla panchina arriva la scossa, spenta però da un super Musso. Prima l'argentino si supera sul moldavo, poi Gaich per due volte deve arrendersi al connazionale.

Il colpo del ko arriva al 73’ con Braaf, appena entrato, che salta Glik e fa 4-1, complicando così i piani del Benevento. L'ultimo sussulto è giallorosso, con Lapadula che accorcia le distanze all'83’. Al triplice fischio l'Udinese festeggia il traguardo salvezza, rovinando i piani della Strega: poker doloroso al Vigorito. 

Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA