Sterile predominio del Benevento il Palermo segna e porta via i 3 punti

Fischi del pubblico del Vigorito contro Cannavaro e la squadra

L'allenatore del Benevento Fabio Cannavaro
L'allenatore del Benevento Fabio Cannavaro
di Oreste Tretola
Domenica 4 Dicembre 2022, 18:04 - Ultimo agg. 20:36
2 Minuti di Lettura

Il Benevento capitola di misura in casa contro il Palermo. La rete di Brunori lascia i giallorossi a quota 15 punti in classifica, in piena zona playout.

Cannavaro ripropone la difesa a quattro vista nel secondo tempo contro la Reggina. Nel 4-2-3-1 partono dal 1’ Masciangelo, Viviani, Acampora e Forte. Inizio propositivo dei giallorossi. Al 7’ proteste per La Gumina, spinto a tu per tu con Pigliacelli, per l’arbitro tutto regolare. Il Palermo si fa vedere solo al 24’, con un cross pericoloso di Valente dalla destra, Paleari libera l’area con i pugni. Match soporifero, da segnalare solo una conclusione di poco alta di Letizia al 35’. Un minuto dopo ci prova anche La Gumina, il suo destro a giro non trova la porta. I giallorossi sembrano svegliarsi. Imbucata di Farias, Forte fa partire il sinistro, deviazione che manda la palla in corner. Sul finale di tempo ci provano Acampora e Brunori da fuori, mira da rivedere. Squadre al riposo senza gol.

Dopo nove minuti dall’inizio della ripresa il Palermo passa. Gomes scippa Viviani e guida l’azione, palla a Brunori che arriva in area e fulmina Paleari. Cannavaro prova a dare la scossa: dentro Schiattarella, Simy e Tello, fuori Viviani, Forte e Farias. Al 21’ problema muscolare per La Gumina che deve lasciare il campo, dentro il polacco Kubica. Sinistro di Acampora al 24’, palla di poco a lato ma Pigliacelli era sulla traiettoria. Occasionissima Palermo. Kubica sbaglia un retropassaggio, Brunori vede Paleari fuori dai pali e calcia da poco dopo la metà campo, palla che si stampa sul legno. Reagisce la strega: palla di Letizia per Improta, destro dell’ex Salernitana, salvataggio di extremis di un difensore rosanero. Al 42’ colpo di testa di Simy, palla a lato. Palla del pari sui piedi di Improta al 45’, il numero 16 la mette di poco a lato con l’esterno destro. Al 49’ Paleari si supera, negando il raddoppio a Soleri. Fischia tre volte Baroni, il Palermo va via da Benevento con i tre punti in tasca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA