Il Benevento si arrende allo Spezia
0-3: apre Pobega, doppietta Nzola

Sabato 7 Novembre 2020

Tonfo al «Vigorito» del Benevento che perde in casa la sfida salvezza contro lo Spezia per tre reti a zero: Nzola chiude i conti nel secondo tempo, giallorossi mai in partita. Tracollo della Strega nel testa a testa salvezza con i liguri: tante disattenzioni tra i padroni di casa, costretti spesso a rincorrere senza riuscire ad intercettare le idee di gioco di Ricci e compagni. Inzaghi, orfano dello squalificato Caprari e dell'infortunato Iago Falque, opta per Insigne e Sau da trequartisti alle spalle di Lapadula. In avvio però i giallorossi scendono in campo col 4-4-2, dirottando Dabo in corsia mancina a centrocampo con Insigne a destra e l'ex Cagliari in tandem con Lapadula. Italiano si affida alla vivacità di Agudelo e Gyasi ai lati di Nzola, con Ricci in cabina di regia. Il primo tempo del Vigorito è fortemente a tinte bianconere, con gli ospiti protagonisti in più occasioni e padroni assoluti del campo, tra possesso palla ed inserimenti.

Nella prima fase di studio del match, Inzaghi è costretto al primo cambio: fuori Foulon per infortunio, dentro Maggio in fascia. A pochi istanti dalla mezz'ora, lo Spezia pesca il varco giusto e passa in vantaggio: cross al bacio di Ferrer e colpo di testa coi tempi giusti di Pobega per l'1-0 dei liguri. Il Benevento prova a svegliarsi e in due giri di lancette colpisce due pali: il primo con Insigne al 30', dopo aver saltato Provedel ma in posizione di fuorigioco, il secondo con Lapadula che controlla con qualità il suggerimento di Schiattarella ma deve arrendersi al legno. L'ultima emozione del primo tempo la regalano ancora gli ospiti: Estevez conduce il contropiede a 4' dal riposo, ma il mancino di Gyasi è debole e termina tra i guantoni di Montipò.

La ripresa si apre con un altro squillo dello Spezia: dai venti metri ci prova Agudelo con un gran sinistro, ma la palla si spegne sulla traversa negando la gioia all'attaccante. Il Benevento alza il baricentro alla ricerca del pari, ma lo Spezia alla prima vera occasione costruita nella zona calda della ripresa raddoppia: Gyasi sull'out mancino punta e salta Maggio, trovando al centro Nzola che indisturbato fa 2-0. L'undici di Inzaghi accusa il colpo, quello di Italiano guadagna campo e fiducia: al 25' della ripresa, Estevez impegna Montipò, ma sul calcio d'angolo successivo, Nzola supera tutti a centroarea e trafigge ancora i giallorossi. Incassato il tris, Inzaghi prova a rivoluzionare i suoi con un triplo cambio: dentro Moncini, Barba e Tello per provare a riacciuffare il match, ma gli ultimi sussulti sono ancora degli ospiti che al triplice fischio di Aureliano esultano per la vittoria. 

LA PARTITA IN DIRETTA

Le formazioni ufficiali:

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Caldirola, Foulon; Schiattarella, Dabo, Ionita; R. Insigne, Sau; Lapadula. All. F. Inzaghi.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Salva, Terzi, Chabot, S. Bastoni; Estevez, M. Ricci, Pobega; Agudelo, Nzola, Gjasi. All. Italiano.

ARBITRO: Aureliano di Bologna.
ASSISTENTI: Valeriani e Marchi.
IV UOMO: Di Martino.
VAR: Di Bello.
AVAR: Di Vuolo.

 

Ultimo aggiornamento: 22:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA