Udinese-Benevento 0-2,
Inzaghi vola con Caprari e Letizia

Mercoledì 23 Dicembre 2020

Il Benevento non si ferma più e si candida ad essere la sorpresa del campionato. La formazione di Filippo Inzaghi gioca un bel calcio, pressa a tutto campo e porta a casa un successo meritato, fermando a sei la striscia di gare senza sconfitte dei padroni di casa, apparsi sotto tono e con De Paul poco ispirato rispetto alle ultime uscite.

Pronti, via e gli ospiti vanno in vantaggio grazie a due palloni avventati di Arslan. È il 9': prima fa un retropassaggio di 50 metri e mette in difficoltà Musso, quindi pasticcia sul conseguente disimpegno al limite dell'area, Caprari ne approfitta e lascia partire un rasoterra all'angolino che non dà scampo al portiere argentino.

L'Udinese non ci sta e avrebbe subito la palla del pareggio, ma Lasagna - bomber dalle polveri sempre più bagnate - spreca da pochi passi l'assist di De Paul. Ancora l'attaccante della Nazionale protagonista pochi minuti più tardi: Pussetto lo libera con un velo, ma il numero 15 bianconero dal dischetto del rigore spara su un difensore, con Montipò in uscita disperata.

LA PARTITA IN DIRETTA 

Nel secondo tempo il copione non cambia: i padroni di casa premono sull'acceleratore, con il Benevento pronto a colpire in contropiede. Udinese vicina al pareggio al 13', con torre di Pussetto per Becao, la cui semirovesciata esce sopra la traversa. Per i padroni di casa piove sul bagnato: la partita di Deulofeu dura 7'. Lo spagnolo rimedia un pestone e deve lasciare il campo a Nestorovski, protagonista poco dopo di un colpo di testa da buona posizione cui non riesce a dare la giusta forza.

Al 34' la rete che chiude la gara: Caprari veste i panni dell'assist-man. Con una magia libera Letizia in area. Il terzino controlla al centro, non vede compagni liberi e decide di mettersi in proprio facendo partire una fucilata da posizione impossibile e defilata. La palla si insacca all'incrocio sopra le mani di un non incolpevole Musso. In pieno recupero De Paul sfiora il gol della bandiera: la sua punizione a giro da trenta metri si stampa sulla traversa.

Il Benevento sogna in grande, mentre l'Udinese torna negli spogliatoi ridimensionata con all'orizzonte un gennaio terribile con Juventus, Napoli, Atalanta e Inter in rapida successione. Al termine del ciclo terrificante si saprà quale sarà il suo ruolo in campionato. 

Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 00:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA