Arbitri, inizia il raduno. Chiffi: «Preparazione fondamentale, ci esercitiamo con il Var anche sotto stress»

Manca sempre meno all'inizio del campionato di Serie A

Arbitri, inizia il raduno. Chiffi: «Preparazione fondamentale, ci esercitiamo con il Var anche sotto stress»
Arbitri, inizia il raduno. Chiffi: «Preparazione fondamentale, ci esercitiamo con il Var anche sotto stress»
Martedì 8 Agosto 2023, 12:43 - Ultimo agg. 10 Agosto, 18:26
2 Minuti di Lettura

Manca sempre meno all'inizio del campionato di Serie A. E mentre le squadre stanno lavorando sul campo e sul mercato per farsi trovare pronte, arbitri e assistenti si sono ritrovati a Sportilia per il proprio raduno. Visite mediche, allenamento collettivo e simulazioni di gioco e al Var: niente viene lasciato al caso. «Oggi inizia il raduno, ma in realtà la preparazione è iniziata più di un mese fa» ha raccontato Daniele Chiffi, arbitro internazionale e fresco vincitore del premio Mauro, il massimo riconoscimento per un direttore di gara italiano.

Calciomercato ultime notizie oggi: Lazio, il portiere può arrivare dalla Bundesliga. La Roma fissa il prezzo per Matic. Inter, in chiusura Audero

«Questo è un momento di ritrovo per fare il punto della situazione, per focalizzarci sulle necessità del nuovo campionato. È necessario lavorare in gruppo, come una vera e propria squadra, accogliere i ragazzi arrivati dalla Serie C e cercare di fare gruppo prima possibile».

La squadra arbitrale è seguita da preparatori atletici e fisioterapisti, che alternano sedute di allenamento a momenti in aula: «Loro sono professionisti che ci seguono e ci mettono nelle condizioni migliori per formarci al meglio, che è poi l'obiettivo che ci prefiggiamo all'inizio di ogni stagione».

 

Tra le tante esercitazioni previste, sono indispensabili le simulazioni al Var: «La tecnologia è ormai parte integrante del nostro arbitraggio. L'obiettivo è trovare la maggiore uniformità possibile e questo è possibile solo esercitandosi. Quindi ben vengano le esercitazioni anche durante gli allenamenti, sotto stress, per simulare il più possibile fatica e tensione che si affrontano quando si va al monitor durante una gara in modo da poter analizzare gli episodi anche sotto stress».

© RIPRODUZIONE RISERVATA