Big match da brivido, l'Atalanta
piega la Lazio in rimonta: 3-2

Mercoledì 24 Giugno 2020
Atalanta-Lazio 3-2: Gosens più Malinovsky e Palomino, Inzaghi cade dopo 21 partite

dal nostro inviato
BERGAMO Si ferma dopo 21 giornate e un lockdown la striscia di imbattibilità della Lazio: lo stop a Bergamo arriva dopo 30' paradisiaci che sembravano riproporre una Lazio – sebbene decimata (ko Lulic, Leiva, Luis Alberto e Marusic) – con tutti i sacri crismi della squadra scudetto di febbraio. E invece non basta il doppio vantaggio iniziale: lo 0-2  maturato dopo 5' con l'autogol di de Roon (cross del positivo Lazzari) e con lo spettacolare colpo dai 25 metri di Milinkovic illude solo chi non conti i chilometri e la velocità espressa nel Gewiss vuoto di tifosi e pieno del ricordo di chi non c'è più. Malinovskyi e Gomez riprendono la gara alzando il ritmo sulla trequarti, la Lazio subisce e non riersce più a ripartire: il gol atalantino lo firma Gosens di testa al 38' del primo tempo per l'1-2 certifica che la Lazio ha smesso di correre da 8' ormai e che c'è tutto un tempo e una panchina più lunga per ribaltare le cose.

LEGGI ANCHE --> Atalanta-Lazio, pagelle: Immobile non punge, Strakosha che indecisione

La Lazio non si riprende con la ripresa: l'Atalanta passa al 21' con un gran sinistro di Malinovskyi. Il 2-2 apre la girandola dei cambi ma quando vedi che nella Lazio entrano Lukaku jr. Andrè Anderson e Bastos e che Caicedo non ne azzecca una e Gasperini (in tribuna) puù buttare dentro Muriel e Ilicic capisci qualcosa che al 34' Palomino spiegherà per il meglio. Angolo di Gomez che ormai domina, Strakosha a veder le stelle, Caicedo distratto Palomino per il 3-2. Un paio di ribaltamenti senza costrutto e si è già nella galleria dei rimpianti laziali e dei caroselli bergamschi: fuori dallo stadio vuoto Bergamo vive una notte come quelle di qualche tempo fa. E' uno squadrone, quello di Gasperini e regala sorrisi nuovi, qui nella terra del dolore ancora fresco. 

I rimpianti laziali? Nelle 4 occasioni fallite sullo 0-2 da Immobile. Lazio troppo indietro, troppo corta, troppo infortunata per reggere la sua Grande Bellezza dei momenti migliori. E così ora la Juve è a più 4, ma Inzaghi – nonostanste gli indicatori di luce rossa del serbatoio – si tiene stretto il sogno cullato per 30' davvero bellissimi anche se inutili: “Ci sono ancora 11 gare e 33 punti”. Come a dire, proviamo a non mollare dopo 21 risultati utili un ko contro l'Atalanta in questo modo ci può stare.
 

LA CRONACA

50' st - Finisce la partita di Bergamo.

48' st - Slalom di Muriel in area di rigore: l'ex Fiorentina si appresta a calciare da posizione ravvicinata, ma viene chiuso in extremis da un intervento provvidenziale di Bastos.

46' st - Hateboer, in area sulla destra, decide di non premiare Castagne solo sul secondo palo, ma decide di appoggiare dietro per Muriel: la conclusione del colombiano è murata da Acerbi in scivolata.

45' st - Muriel, in contropiede, allarga per Gomez che incrocia col sinistro a botta sicura dall'interno dell'area: miracolo di Strakosha che, in controtempo, riesce a parare il tiro dell'argentino.

44' st - La palla arriva ad Ilicic che, immediatamente senza guardare, cerca lo scatto di Muriel in profondità alle spalle della difesa biancoceleste: filtrante di poco troppo lungo, pallone direttamente sul fondo.

42' st - La palla arriva ad Ilicic che, immediatamente senza guardare, cerca lo scatto di Muriel in profondità alle spalle della difesa biancoceleste: filtrante di poco troppo lungo, pallone direttamente sul fondo.

35' st - Atalanta in vantaggio. Ilicic, dalla bandierina di destra, disegna un traversone fantastico col sinistro: Strakosha esce a vuota e Palomino, alle sue spalle, insacca di testa a porta vuota.

34' st - Azione insistita di Ilicic che entra in area: dopo una deviazione, Muriel lascia partire un sinistro su cui Acerbi salva in calcio d'angolo.

23' st - Continua a premere la formazione bergamasca: la Lazio non riesce più a ripartire come invece riusciva a fare con facilità nel primo tempo.

21' st - Pareggio dell'Atalanta. De Roon recupera un pallone in zona offensiva e lo scarica per Malinovskyi: il giocatore ucraino controlla con il destro e scarica un sinistro potentissimo da fuori area che fulmina Strakosha.

17' st - Milinkovic-Savic perde un pallone al limite della propria area di rigore: Freuler lo recupera e verticalizza immediatamente per Zapata. Bravissimo Radu che capisce tutto e copre l'uscita di Strakosha.

11' st - Brutto intervento di De Roon in netto ritardo nei confronti di Jony: Orsato non può far altro che ammonire il centrocampista olandese.

5' st - Zapata, in area di rigore, difende il pallone e appoggia per il tiro di prima intenzione di Djimsiti con il destro: palla non lontana dallo specchio della porta.

4' st - Gomez pennella un traversone sul secondo palo dalla fascia sinistra: Malinovskyi, con il destro, si coordina molto bene e calcia verso la porta. Dopo la deviazione di Radu, la sfera finisce di poco alta sopra la traversa.

45' pt - Finisce il primo tempo

44' pt - Patric ferma Zapata, ma la palla carambola sui piedi di Gosens che libera un sinistro rasoterra sul primo palo da posizione defilata: Strakosha copre bene e, in due tempi, non si fa sorprendere.

43' pt - Gomez, dalla sinistra, si accentra, non trova un compagno e allora opta per andare alla conclusione col destro: il tiro del numero 10 non crea problemi a Strakosha.

38' pt - Riapre la partita l'Atalanta. Cross morbido di Hateboer dalla corsia di destra: Gosens svetta su Lazzari e schiaccia di testa sul secondo palo, Strakosha non può nulla.

33' pt - Immobile, lanciato in profondità, sta per arrivare sul pallone se non fosse per una perfetta uscita di Gollini con i piedi in scivolata. Il guardalinee, comunque, aveva la bandierina alzata per segnalare il fuorigioco del numero 17.

32' pt - Doppio corner per la squadra di casa. Nel primo, tiro-cross di Djimsiti respinto dalla difesa biancoceleste: nel secondo, invece, Strakosha perde il pallone in uscita e Toloi non riesce ad insaccare.

31' pt - Sinistro rasoterra dai 25 metri di un ispirato Malinovskyi: la palla è indirizzata all'angolino basso ma Strakosha si distende alla perfezione e devia in angolo.

29' pt - Lazzari continua a scattare sulla corsia di destra e, in questo caso, premia Immobile con un passaggio rasoterra: l'ex Torino lascia partire un destro sul primo palo che, per pochissimo, non inquadra lo specchio della porta.

28' pt - Scambio tra Malinovskyi e Gomez con l'argentino che si gira in un fazzoletto e calcia in porta con il destro: sulla respinta non perfetta di Strakosha, Zapata non riesce a trovare la deviazione decisiva.

27' pt - Dall'angolo per l'Atalanta, scaturisce un contropiede della Lazio con Immobile che, appena dentro l'area di rigore, apre il piatto destro a botta sicura. Il pallone si spegne di un soffio a lato.

26' pt - Zapata, sulla sinistra, trova un varco per crossare rasoterra nell'area piccola: Radu anticipa tutti e concede un corner alla squadra bergamasca.

24' pt - Malinovskyi si incarica della battuta del calcio da fermo: il suo sinistro a giro si infrange sulla barriera biancoceleste.

20' pt - La punizione di Luis Alberto è un cross troppo corto: Freuler, sul primo palo, allontana la sfera.

18' pt - Uno-due tra Gomez e Gosens con il laterale tedesco che scarica dietro per servire Zapata: la difesa biancoceleste fa buona guardia e si rifugia in calcio d'angolo.

15' pt - Malinovskyi, dalla destra, rientra verso il centro e cerca un traversone per l'inserimento di Gosens alle spalle di Patric: palla direttamente sul fondo.

11' pt - Raddoppio della Lazio. Luis Alberto recupera un pallone e lo appoggia per Milinkovic-Savic: il centrocampista serbo, dalla distanza, scarica un destro potente e preciso in diagonale. Gollini si tuffa, ma non può nulla: la sfera si insacca all'angolino.
 

 

9' pt - Jony viene liberato bene sulla sinistra e ha spazio per mettere un buon pallone all'interno dell'area: Gollini, in uscita alta, fa sua la sfera.

5' pt - Lazzari scatta sulla corsia di destra e lascia partire un cross teso in area di rigore: De Roon, nel tentativo di anticipare Correa, mette la sfera nella propria porta. Lazio in vantaggio.

5' pt - Errore clamoroso di Strakosha: Malinovskyi appoggia per Zapata che si divora il gol con il destro, ma la sua posizione era irregolare.

3' pt - Calcio di punizione dalla sinistra affidato al destro di Luis Alberto: il cross dello spagnolo è impreciso.

1' pt - Comincia la partita, fischio d'inizio dell'arbitro Orsato.

LE FORMAZIONI:
ATALANTA: (3-4-2-1) Gollini; Palomino, Toloi, Djimsiti; Gosens, Freuler, De Roon, Hateboer; Gomez, Malinovskyi; Zapata. All. Gasperini
LAZIO: (3-5-2) Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto, Jony; Correa, Immobile All. Inzaghi

L'Atalanta ha ripreso il proprio percorso nella stessa maniera in cui lo aveva interrotto, segnando cioè una valanga di reti: sono 74 fin qui, equamente divise tra casa e trasferta; i bergamaschi, inoltre, hanno una striscia aperta in campionato di 4 vittorie di fila.

Guarda la classifica

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 01:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA