Festa Bayern Monaco,
Siviglia ko 2-1 ai supplementari

Venerdì 25 Settembre 2020 di Giuseppe Mustica
I quasi 16mila della Puskas Arena hanno visto il Bayern Monaco conquistare la seconda Supercoppa Europea della propria storia: 2-1 in rimonta per la squadra di Flick sul Siviglia di Lopetegui. Una gara decisa al 14’ del primo tempo supplementare dalla zuccata di Javi Martinez, appena entrato in campo, che regala in questo modo il quarto trofeo, negli ultimi 4 mesi, ai bavaresi. Bundesliga (giugno), Coppa di Germania (luglio), Champions League (agosto) e adesso Supercoppa: un 2020 incredibile per il Bayern, senza ombra di dubbio la squadra più forte al momento. Diventano 11 le vittorie consecutive fuori dai confini nazionali per i campioni d’Europa in carica che, dopo una Champions senza macchie, riescono a battere un coriaceo Siviglia che è andato vicino al colpaccio proprio nel finale ma En Nesyri si è fatto ipnotizzare da Neuer che ha tenuto a galla la sua squadra. Poi l’errore di Diego Carlos che non lascia la palla al proprio portiere Bono e sul successivo calcio d’angolo il gol di testa dello spagnolo che completa la rimonta. Perché gli andalusi erano riusciti a passare in vantaggio (13’pt) grazie al rigore di Ocampos: l’ex Milan e Genoa ha spiazzato senza problemi il portiere tedesco dopo l’atterramento in area di Rakitic. Ma già nel primo tempo Goretzka (34’) ha riportato tutto in parità sfruttando l’appoggio di Lewandowski che gli ha aperto lo spazio davanti a Bono. Poi la zampata della grande squadra che colpisce nel momento più opportuno e gestisce gli ultimi minuti. Per il Bayern gioia immensa. Delusione invece per il Siviglia che in un certo momento della partita ha veramente creduto alla grande impresa. 
  Ultimo aggiornamento: 06:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA