Lazio, ansia Leiva, torna Lazzari. Mercato, Tare pensa a Kempf

Venerdì 16 Aprile 2021 di Daniele Magliocchetti
foto Rosi

A passo spedito per la Champions. A guidare il gruppo a Formello i soliti Reina e Luis Alberto che festeggiano la vittoria del test in famiglia come se avessero vinto la gara dell’anno. Gli unici assenti Leiva e Cataldi. Il brasiliano è al secondo giorno di stop per un leggero affaticamento, ma il suo impiego per la gara col Benevento non sembra essere in dubbio. Oggi dovrebbe tornare regolarmente in campo con gli altri, se non dovesse esserci, allora scatterebbe l’allarme. Le prove tattiche andranno in scena nella giornata odierna, ma l’unico dubbio è legato alla posizione che dovrà ricoprire Marusic. Le prestazioni in difesa incoraggiano Inzaghi e il suo staff ad andare avanti su questa strada, ma è altrettanto vero che non essendo sulla carta un impegno insormontabile, il tecnico potrebbe riproporre Patric in difesa per avere una spinta maggiore sulle fasce laterali. Scontata la squalifica, Lazzari sarà di nuovo a disposizione e avere pure Marusic dalla parte opposta potrebbe essere un’occasione ghiotta. Oggi si decide, con Fares e Patric che scalpitano e sono sulle spine per sapere se saranno titolari o meno. Uno dei due resterà fuori. Il resto della formazione, nonostante qualche piccolo cronico acciacco, vedi Radu e Acerbi, è praticamente scontato. 
TRATTATIVE E RINNOVI 
Anche se Inzaghi ancora non ha firmato, Tare e il tecnico stanno già parlando del futuro, soprattutto sull’idea di ringiovanire la rosa. Dalla Germania è tornato in auge il none di Kempf, centrale dello Soccarda, monitorato da Tare qualche stagione fa. Piccoli passi avanti per Pereira, ma c’è da lavorare. Sui rinnovi, si attende l’annuncio imminente sui contratti di Luiz Felipe (a breve rientra in gruppo), Acerbi e Marusic, mentre si lavora su Strakosha e il giovane Raul Moro. Su quest’ultimo c’è una buona base di partenza per blindarlo fino al 2025. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA