Scudetto alla Juve, Napoli secondo:
ecco il campionato dei bookmakers

Martedì 30 Luglio 2019
Dalla prima giornata alla fine del campionato il salto è breve sulla lavagna delle quote: sul tabellone scudetto gli analisti Snai votano espressamente Juve, strafavorita anche dopo il cambio della guardia tra Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri: i bianconeri sono a 1,45, nettamente avanti rispetto alla concorrenza. Che ancora una volta, in prima battuta è rappresentata dal Napoli: la squadra di Ancelotti viaggia a 5,00. Fiducia anche nel nuovo corso dell'Inter a cui l'arrivo di Conte può dare quel qualcosa in più mancato negli ultimi anni: i nerazzurri viaggiano a 6,00, dopo di loro praticamente il vuoto, con il Milan quarto favorito ma già a 25 volte la scommessa. I rossoneri, allenati ora da Marco Giampaolo, possono però nutrire legittime ambizioni da Champions, visto che la loro qualificazione tra le prime quattro è probabile, a 2,30. Posto che Juve (a 1,01 appena), Napoli (a 1,15) e Inter (a 1,17) occuperanno i primi tre posti disponibili, il Milan dovrà vedersela innanzitutto con la Roma, a 3,00 e poi con l'Atalanta, per cui un altro exploit da Champions vale 3,75. Più limitate le chance della Lazio, data a 4,00.

Per quanto riguarda la 1/a giornata di Serie A, tocca all'Inter, almeno sulla carta, la partita più facile. Per i nerazzurri, che ospitano la neopromossa Lecce, una partenza da tre punti è data a 1,20, contro il 6,50 sul pareggio e il 13 per un clamoroso ko all'esordio. Debutta in trasferta anche la Juventus, ma la quota sui campioni d'Italia vincenti, contro il Parma, è molto bassa: 1,32, a 4,75 il segno ®X mentre l'exploit degli emiliani pagherebbe 10 volte la scommessa. Facile anche la prima del Napoli, a 1,67 fuori casa contro la Fiorentina (data a 5,00 contro il 3,75 sulla X), così come quella della Roma, che vale 1,47 nell'esordio in casa con il Genoa, dove il pareggio vale 4,00 e i rossoblu 7,50. Più difficile invece la partenza di Lazio e Milan, entrambe fuori casa: i biancocelesti sono a 2,50 a Marassi contro la Samp, i rossoneri a 2,10 nella gara di Udine. © RIPRODUZIONE RISERVATA