Hakimi, l'addio si avvicina e Zhang
blinda Marotta. Bologna: Kolarov

Domenica 20 Giugno 2021 di Eleonora Trotta
Hakimi, l'addio si avvicina e Zhang blinda Marotta. Bologna: Mihajlovic chiama Kolarov

Cessioni sugli 80 milioni di euro entro fine mercato. Possibilmente, prima del 30 giugno per una questione di liquidità. Le scadenze dell'Inter sono chiare e definite ormai da tempo. Hakimi sarà il primo big ad essere sacrificato, mentre il futuro di Lautaro resta ancora incerto con il suo agente, lo stesso dell'esterno marocchino, che non dà certezze sul rinnovo del contratto (scadenza 2023).

Insomma, i tifosi nerazzurri vivono questo momento con il fiato sospeso anche se la proprietà ha voluto mandare un messaggio chiaro, blindando l'ad Marotta e gli altri dirigenti al centro di alcune voci di mercato. Tornando ad Hakimi, i prossimi saranno giorni decisivi. Il Chelsea offre contropartite interessanti ed è in pressing. Ma il Psg è pronto ad alzare l'ultima offerta da 60 milioni di euro, per avvicinarsi ai famosi 80 milioni pretesi dal club interista. 

Inter, con l'addio di Hakimi si avvicina Emerson Palmieri. Ma attenzione alle richieste di Spalletti

Sempre sul fronte uscite, dopo Young ha salutato anche Kolarov. Reduce da una stagione molto negativa con Conte in panchina, l'esterno serbo, ex Roma, ha avuto contatti con il Bologna di Mihajlovic. L'operazione è in discesa e facilitata dagli ottimi rapporti del suo agente Lucci, che è lo stesso del tecnico dei felsinei. Sul fronte entrate attenzione a possibili novità per Kostic. Il duttile attaccante dell’Eintracht Francoforte, molto apprezzato anche dalla Roma, ha una trattativa avviata con la Lazio di Sarri. Il club tedesco però non fa sconti: per il suo cartellino servono 25 milioni di euro. 
Capitolo sulle altre: Marlon raggiunge De Zerbi; lo Shakhtar verserà al Sassuolo circa 12 milioni di euro più bonus.

 

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 12:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA