Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, l’estate calda di Milinkovic:
Manchester Utd e Psg alla finestra

Martedì 24 Maggio 2022 di Valerio Marcangeli
Lazio, l estate calda di Milinkovic: Manchester United e Psg alla finestra

Sarà quella della cessione? D’altronde ogni estate ci si fa la stessa domanda su Milinkovic e puntualmente a fine mercato estivo resta alla Lazio. Il Sergente ha chiuso un’altra stagione da protagonista, sicuramente la migliore da quando è arrivato nella Capitale. Non sarà semplice tenerlo, Sarri lo sa, anche se costruirebbe volentieri la squadra del futuro sul numero 21: «Abbiamo tanti giocatori in scadenza e altri che possono essere persi sul mercato. Sergio? Sarei felicissimo di ripartire da lui». Desiderio sacrosanto che però il Comandante sa che difficilmente si realizzerà.

Milinkovic unico centrocampista in doppia-doppia in Serie A

Quella in arrivo sarà probabilmente l’estate più calda per Milinkovic. Dopo l’approdo in biancoceleste nel 2015 il suo futuro è stato sempre in bilico ma mai come quest’anno. È innegabile che gli occhi di tanti club, non solo italiani, si siano posati su di lui. Il serbo ha infatti raggiunto picchi mai toccati in passato. Stagione da leader sul piano caratteriale e tecnico. Determinante per il gioco di mister Sarri sia in fase di rottura che sotto porta. Con 11 gol è lui il secondo miglior marcatore stagionale dopo Immobile a 32. Bottino importante al quale vanno aggiunti anche 11 assist, 10 dei quali in Serie A. Doppia-doppia in campionato, la sua prima in carriera, e unico centrocampista a riuscirci in questo 2021/22.

Lazio, Manchester United favorito per Milinkovic: arrivata la prima offerta

Testa, destro, sinistro, suola. Al Sergente riesce tutto, ma Sarri sa che per quanto sia determinante per i suoi schemi, è anche vitale per la ricostruzione della squadra. La Lazio ha bisogno di fare cassa sia per la questione indice di liquidità, sia per fare mercato. La cessione di un top come Milinkovic sistemerebbe entrambe le cose e il Comandante a malincuore lo ha accettato. Dal canto suo Lotito continua a sottolineare che il serbo «non è in vendita», ma probabilmente è anche un modo per attirare investitori. Una era la Juventus, virata però su Pogba poiché a parametro zero e più conveniente economicamente. Mesi fa degli emissari del Psg si erano sensibilmente avvicinati, ma l’esborso per il rinnovo di Mbappé (130 milioni di euro solo per la firma) potrebbe lasciare in stand-by altri grandi investimenti. L’uscita di Pogba però favorirebbe il Manchester United nella corsa al numero 21. Ad oggi i Red Devils sono i favoriti e tramite l’agente Kezman hanno recapitato la prima offerta: 55 milioni di euro. L’obiettivo è tirare il prezzo al massimo a 65 con Lotito che invece parte da 70. Che il braccio di ferro abbia inizio.

Ultimo aggiornamento: 13:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA