L'Inter verso il Barcellona, Inzaghi:
«So di dipendere dai risultati»

L'Inter verso il Barça, Inzaghi : «So di dipendere dai risultati. Dybala? Una scelta condivisa da tutti»
L'Inter verso il Barça, Inzaghi : «So di dipendere dai risultati. Dybala? Una scelta condivisa da tutti»
di Salvatore Riggio
Lunedì 3 Ottobre 2022, 14:37 - Ultimo agg. 4 Ottobre, 11:45
3 Minuti di Lettura

Servirà una vittoria contro il Barcellona, nella terza giornata di Champions, per far tirare un sospiro di sollievo a Simone Inzaghi, che non ha iniziato benissimo la sua seconda stagione sulla panchina dell’Inter. E c’è già chi gli contesta il mancato arrivo di Dybala: «Non decido sempre. Ho una società con la quale si lavora in un’unica direzione. È una scelta condivisa con tutti. A rischio? Dipendiamo dai risultati, in questo momento non stanno arrivando. È normale essere in discussione. Il calcio è questo». Al di là della Joya, l’esame europeo è di quelli tosti, ma i nerazzurri non possono più sbagliare. Hanno già perso cinque volte (tra campionato e massima competizione continentale) in 10 gare. E col Barça, in un girone di ferro, il tecnico nerazzurro vuole vedere una reazione: «Analizzeremo la gara con la Roma e poi andremo nel particolare per il Barcellona. Sappiamo che arriviamo in un momento difficile. Secondo me abbiamo fatto una buona gara. Purtroppo nei due gol loro ci abbiamo messo del nostro, noi dobbiamo fare di più», ha detto Inzaghi. E ancora: «Una stagione si cambia con le vittorie e i risultati. La gara di Champions è una grande opportunità. Affrontiamo una delle squadre più forti d’Europa, non meritava di perdere a Monaco di Baviera. I catalani insieme, comunque, al Bayern e al Manchester City sono la formazione che esprimono il miglior calcio. Sappiamo di essere capitati in un girone proibitivo, ma siamo l’Inter. Hanno qualità altissime, dovremo fare una partita di corsa e determinazione. Per noi sarà una gara di sofferenza e cercheremo di colpire». A rischio Lautaro Martinez: «Ha fatto un esame nel quale non si è evidenziato nulla, è affaticato. Farà un allenamento parziale e dopo aver parlato con lui e con i medici, decideremo. Non ci saranno Brozovic e Lukaku e valuteremo anche Gagliardini». E sul portiere titolare, se ci sarà o meno Onana: «Valuterò di gara in gara e contro il Barcellona ci sarà Onana. Asllani? Ha fatto una buona gara con la Roma. Detto questo, è pronto anche per giocare in Champions».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA