Il Dortmung piega lo Zenit, United ok:
vittorie esterne per Chelsea e Psg

Mercoledì 28 Ottobre 2020 di Giuseppe Mustica

Il Borussia Dortmund la vince nel secondo tempo. Il Manchester United dilaga contro il Lipsia. Vittorie esterne per Psg e Chelsea. La serata di Champions League nel dettaglio.

GRUPPO F

Ha vinto il Borussia Dortmund contro lo Zenit. 2-0 per la squadra di Favre che, solamente nel secondo tempo, è riuscita a portare a casa i tre punti. E, per stappare la partita, è servito il calcio di rigore realizzato da Sancho al 78’. Poi nel recupero non poteva mancare la firma di Haaland, al secondo centro in Champions League, che ha fissato il risultato. Zenit che invece rimane fermo al palo. E che si tira già fuori da qualsiasi discorso qualificazione.

GRUPPO G

Nel raggruppamento della Juventus finisce 2-2 tra Ferencvaros e Dinamo Kiev. E gli ospiti si mangeranno le mani per aver dilapidato il doppio vantaggio maturato sul finire del primo tempo: prima il rigore di Tsygankov e poi la rete di De Pena sembravano aver indirizzato la gara verso la formazione ucraina. Ma gli uomini di Rebrov non si sono disuniti riuscendo a rientrare con Nguen (59’) ed a trovare il pari al 90’ con l’ivoriano Boli. Un risultato che sicuramente sorride alla squadra di Pirlo che rimane al secondo posto in solitaria nel girone.

GRUPPO E

Il Chelsea di Frank Lampard dà un’accelerata alla propria Champions League, andando a vincere sul campo del Krasnodar 4-0. Prima Jorginho sbaglia un rigore (palo), poi Hudson-Odoi (37’) sfrutta l’assist di Havertz per portare avanti i Blues. Nella ripresa ancora rigore e questa volta fa centro Werner. Nel finale a segno Ziyech con un preciso sinistro e Pulisic che si fa trovare pronto all’appuntamento con la rete dopo un pallone invitante di Abraham. Vince anche il Siviglia (1-0) contro il Rennes. Decide il solito de Jong, che di testa non lascia scampo a Gomis. Vittoria meritata per la squadra di Lopetegui che nel solo primo tempo ha letteralmente preso d’assalto l’area di rigore parigina concludendo per ben 14 volte verso lo specchio della porta. Ma solamente nella ripresa è riuscita a vincerla.

GRUPPO H

Dopo la sconfitta interna contro il Manchester United, si riscatta il Psg di Tuchel. 2-0 maturato nella ripresa sul campo del Basaksehir per i parigini che ringraziano Moise Kean: l’attaccante italiano trova la seconda doppietta consecutiva – e i primi gol in Champions - con la nuova maglia, dopo quella messa a segno in Ligue1. Prima c’è stato tempo per le occasioni mancate di Sarabia e Mbappé. Poi si scatena l’attaccante della Nazionale che di testa trova il vantaggio (64’) e poi col sinistro (79’) chiude la partita. Psg comunque in apprensione per l’infortunio a Neymar, uscito per un problema muscolare sul finire della prima parte di gara. E rimane a punteggio pieno la squadra di Solskjaer, che abbatte 5-0 il Lipsia. Una vittoria mai in discussione per i Red Devils che nel primo tempo passano con Greenwood (21’) e poi dilagano nella ripresa grazie alla tripletta di Rashford ed al gol di Martial. Debutto anche per Cavani in una serata di festa. 

 

Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 07:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA