Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Chelsea in vendita: Lewis Hamilton e Serena Williams vogliono comprare il club di Abramovich

I due sportivi entrerebbero a far parte di un consorzio con a capo Martin Broughton e sarebbero pronti a investire 10 milioni di sterline a testa

Giovedì 21 Aprile 2022
Chelsea in vendita: Lewis Hamilton e Serena Williams vogliono comprare il club di Abramovich

Il Chelsea cerca il nuovo proprietario. A seguito della sanguinosa guerra tra Russia e Ucraina, Roman Abramovich è stato costretto ad abbandonarne la guida, ma per i Blues non sembra proprio un problema. I possibili acquirenti non mancano e dall'Inghilterra giunge la notizia che anche Lewis Hamilton e Serena Williams sono interessati all'acquisto del club di Londra.

Leggi anche > Roma-Leicester è sold-out: sul web spuntano biglietti anche a 400 euro. L'ira dei tifosi

Non da soli. Ma in un consorzio che riunisca più persone disposte ad investire parte del proprio capitale in favore della squadra recentemente eliminata dal Real Madrid di Carlo Ancelotti. E tra i possibili appartenenti a questo consorzio spiccano i nomi del pilota di Formula 1, Lewis Hamilton, e l'ex campionessa di tennis, Serena Williams.

A rivelarlo è il Mirror e i due sembrerebbero disposti a investire 10 milioni di sterline a testa nel progetto del Chelsea post Abramovich. A capo dell'operazione l'uomo d'affari Martin Broughton, britannico di altissima caratura, considerando il suo enorme palcoscenico professionale. 

Al momento Broughton è vicepresidente dell’International Airlines Group, ovvero la società madre di British Airways, Iberia e Vueling, ma ha avuto un breve passato nel calcio. Nel 2010, infatti, è stato nominato presidente del Liverpool con l’incarico di accelerare la cessione del club. Con la sua gestione si è arrivati alla vendita dei Reds al Fenway Sports Group che ha riportato il club agli splendori di un tempo. Broughton, che non ha mai nascosto il suo tifo per il Chelsea, ora vuole assicurare un futuro migliore anche al club londinese. Trattativa già avviata con il governo britannico che al momento controlla i Blues.

© RIPRODUZIONE RISERVATA