Commenti razzisti contro la Francia: il post del consigliere comunale stabiese

Lunedì 16 Luglio 2018 di Fiorangela d'Amora
Sul tetto del mondo calcistico arriva la Francia e parte della destra stabiese decide di spostare l’attenzione sul colore della pelle dei giocatori definendoli africani. A Castellammare il neo consiglio comunale non è stato ancora proclamato ma c’è chi già fa parlare di se per il suo pensiero di estrema destra. Ernesto Sica giovane avvocato eletto in Fratelli d’Italia scrive sulla sua bacheca di Facebook: «Per la prima volta una squadra africana vince la coppa del mondo di calcio». Il commento riferito al colore della pelle dei giocatori francesi scatena la polemica social. Tra le decine di condivisioni Sica riceva anche quella dell’ex sindaco Luigi Bobbio che poco dopo fa anche di più chiarendo il suo pensiero: «La Croazia ha perso contro l'Africa, ma oggi l'Europa identitaria dei popoli di sangue ha avuto un vessillo da innalzare e sotto il quale stringersi». Il vessillo chiarisce il magistrato è quello croato.  A rispondere per le rime a Sica e a tutti coloro che hanno condiviso il suo pensiero è il consigliere di opposizione Tonino Scala di Leu: «Chi scrive e pensa che il mondiale sia stato vinto da una squadra africana ha un problema. Sì, un problema di dimensioni, teme il confronto, ma tranquilli non è la grandezza del continente che conta, nella vita e nell'amore conta altro di sicuro il coraggio, tanto coraggio, l'altruismo e la fantasia».

«In relazione all'articolo pubblicato riguardo il mio post riguardante la vittoria del mondiale di calcio della Francia tengo a fare alcune precisazioni. – spiega il neo consigliere Sica - Al contrario di quanto sostenuto da voi nell'articolo, il mio post non aveva alcuno  sfondo razzista ma solo un intento goliardico e scherzoso nei confronti dei nostri cugini d'oltralpe, ai quali ci lega una storica rivalità sportiva». Infine Sica aggiunge: «Io non sono assolutamente razzista e , se proprio vogliamo sintetizzare il mio pensiero in tal senso, sono un forte sostenitore delle identità, tanto che il mio motto è : 0% razzismo 100%identità».Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 11:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA