Cristiano Ronaldo, periodo no:
«Depresso, in cura dallo psicologo»

Cristiano Ronaldo è depresso. È in cura dallo psicologo: «Ha diversi problemi»
Cristiano Ronaldo è depresso. È in cura dallo psicologo: «Ha diversi problemi»
Domenica 2 Ottobre 2022, 18:48 - Ultimo agg. 20:40
3 Minuti di Lettura

Il periodo nero di Cristiano Ronaldo sembra proprio non voler finire. Dopo un'estate passata alla ricerca di una squadra che gli permettesse di giocare la Champions League e le sempre più numerose panchine collezionate al Manchester United, CR7 adesso sta affrontando la depressione

Leggi anche > Cristiano Ronaldo, che botta! Lo scontro lo manda al tappeto: paura e sangue dal naso

 

La sua fragilità

 

 
Per determinati personaggi non è sicuramente facile parlare delle proprie fragilità e, per gli altri, è ancora più difficile comprendere i problemi di chi, dall'esterno, ci sembra avere una vita perfetta e che tutti almeno una volta nella vita hanno sognato. Cristiano Ronaldo sta vivendo il periodo più nero della sua carriera e forse anche della sua intera vita da quando è diventato CR7. Un periodo nero che lo ha portato a rivolgersi a uno piscologo

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano)

La fine di un'era

Il momento in cui arriva la parola fine arriva per tutti. Da Maradona a Pelé, da Platinì a Baggio, fino ad arrivare ai più recenti Totti e Del Piero. Anche i campioni devono fare i conti con l'avanzare dell'età e non tutti reagiscono allo stesso modo. La fine di un'era calcistica vissuta nel segno del binomio CR7-Messi sembra essere al capolinea. Le difficoltà che sta attraversando Cristiano Ronaldo, infatti, sono tante. Addirittura non è più intoccabile nemmeno in patria, con la casacca del suo Portogallo. Ed è per questo che l’ex attaccante di Real Madrid e Juventus si è rivolto a un professionista dei problemi della mente: Jordan Peterson psicologo canadese molto rinomato. Nel suo periodo (sportivo) più delicato, Cristiano Ronaldo ha letto un libro di Peterson, trovandolo molto utile, tanto da volerlo incontrare di persona.

«Voleva parlare»

Lo psicologo Peterson ha rivelato, in un'intervista al giornalista Piers Morgan, di essere stato invitato a casa di Cristiano Ronaldo a Manchester. «Aveva avuto dei problemi nella sua vita qualche mese fa e un suo amico gli ha mandato alcuni dei miei video e ha detto che li aveva visti. Poi ha letto uno dei miei libri e l’ha trovato utile, voleva parlare. Sono andato a casa sua e abbiamo parlato per circa due ore. Mi ha mostrato tutta la sua attrezzatura per rimanere in ottime condizioni di forma, abbiamo parlato delle sue aziende. Per lo più abbiamo parlato di ciò che voleva in futuro e di alcuni ostacoli che sta affrontando». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA