Keita, El Shaarawy: quanti ritorni
in Serie A. E Godin sblocca Vidal

Venerdì 18 Settembre 2020 di Eleonora Trotta
foto Mancini
È il mese dei ritorni. Tante, infatti, le operazioni nostalgia impostate e in attesa solo della chiusura definitiva. La più calda riguarda sicuramente Vidal. Ora che Godin ha lasciato l'Inter per trasferirsi al Cagliari (pronto un triennale), i nerazzurri possono finalmente accogliere il cileno richiesto a gran voce da Conte. L'ex bianconero firmerà un biennale con opzione per un altro anno e sarà titolare di un reparto che ha già ritrovato Nainggolan. Il belga vorrebbe vivere una nuova avventura in Sardegna, ma senza un'offerta congrua dovrà rimandare il suo desiderio. Restano in tema ritorni, Pinamonti è di nuovo a Milano: sarà (per il momento) la quarta punta di Conte.

NOSTALGIA
Ha da poco rinnovato il contratto che gli permetterà di guadagnare circa 2 milioni di euro a stagione. L'intesa economica è arrivata dopo il proficuo incontro di due giorni fa tra i dirigenti nerazzurri e il suo agente, Mino Raiola. Il procuratore olandese cura anche gli interessi di Kean, il prescelto per il ruolo di vice-Dzeko. Ancelotti ha dato il via libera e l'affare con il club di Liverpool procede spedito: la volontà condivisa è quella di arrivare a dama la prossima settimana. I Campioni d'Italia pensano pure ad El Shaarawy. Accostato anche a Roma e Fiorentina, l'attaccante della Nazionale ha avuto l'ok dallo Shanghai Shenhua per una partenza in prestito. Intanto, la Serie A accoglie nuovamente Zappacosta e Keita. Il terzino di Sora ha un accordo con il Genoa, mentre l'ex laziale si è promesso alla Sampdoria. Domani le visite mediche. Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA