Galliani, addio Milan: "Lascio dopo l'Ajax.
Da Barbara danni alla mia reputazione"

Venerdì 29 Novembre 2013
Adriano Galliani e Barbara Berlusconi

MILANO - Un addio amaro, dopo quasi 30 anni in rossonero. Le critiche da parte di Barbara Berlusconi alle strategie di mercato degli ultimi anni hanno ferito profondamente Adriano Galliani, storico amministratore delegato del Milan, che ha annunciato oggi il suo addio al club.

«Con o senza accordo sulla buonuscita, mi dimetterò per giusta causa fra pochi giorni, forse aspetto la partita di Champions contro l'Ajax», ha detto Galliani all'Ansa, spiegando di avere ricevuto «un grave danno alla reputazione», dalle critiche di Barbara Berlusconi alla sua gestione del club.

«Il mio affetto per il presidente Berlusconi è immutato e immutabile», ha chiarito l'ad dimissionario, spiegando di avere comunicato l'intenzione di dimettersi da ad del Milan, a Bruno Ermolli «la persona deputata a questa vicenda. Non ho voluto disturbare il presidente». «Sono d'accordo con il ricambio generazionale ma fatto con eleganza, non in questo modo», le parole al vetriolo nei confronti della figlia del patron.

Dopo avere dato le dimissioni dal Milan, Adriano Galliani lascerà passare «un pò di tempo», prima di intraprendere nuove attività. «Per adesso non accetto nulla da nessuno - ha detto all'Ansa, l'ad rossonero - quando si è offesi bisogna avere la forza e l'intelligenza di far passare un pò di tempo: bisogna essere lucidi per prendere decisioni».

Ultimo aggiornamento: 15:29