Griezmann, un caso al Barça;
Setien: «Non gli chiederò scusa»

Mercoledì 1 Luglio 2020
Il gol n.700 di Lionel Messi fa meno rumore, da ieri sera sui media spagnoli, dei 5' concessi ad Antoine Griezmann nella sfida tra il Barcellona e l'Atletico Madrid, finita 2-2. Il francese che era un leader tra i Colchoneros è diventato una riserva di lusso tra i blaugrana, finendo spesso sul banco degli imputati per le sue prestazioni come è capitato ora al tecnico Quique Setien. L'allenatore dei catalani si è difeso in conferenza stampa sostenendo tra l'altro che «non era facile fare un cambio senza destabilizzare la squadra», ma a mettere il dito sulla piaga è stato Diego Simeone, che ad una domanda in merito ha risposto: «Sono senza parole».
Setien ha annunciato che parlerà a Griezmann del fatto di averlo messo in campo al posto di Vidal solo minuti di recupero: «Capisco che possa averla presa male - ha dichiarato l'allenatore del Barcellona -. È stato umiliante per lui?. Non sono d'accordo. Gli parlerò ma non gli chiederò scusa. Dovevo decidere e certe scelte sono state ponderate. Non l'ho inserito prima perché i giocatori che erano in campo, Puig, Messi e Suarez, stavano facendo bene». Setien ha anche detto di essere «contento» della prestazione della squadra e di non sentirsi messo in discussione come tecnico.

A difesa del giocatore è sceso in campo anche il padre, Alain Griezmann. «Per poterti scusare, la prima
cosa che devi fare è avere le chiavi della macchina. Ma tu sei solo un semplice passeggero». Ultimo aggiornamento: 15:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA