Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Higuain e le accuse ai napoletani:
ecco perché il Pipita sbaglia

Venerdì 24 Giugno 2022 di Francesco De Luca
Higuain e le accuse ai napoletani: ecco perché il Pipita sbaglia

Da anni scomparso dai radar del vero calcio, Gonzalo Higuain - 34 anni, attaccante dell'Inter Miami nella Mls - ha lanciato strali verso i tifosi del Napoli, ricordando l'odio che gli scaricarono addosso nell'estate del 2016, quando passò alla Juventus. «Ho ricevuto insulti e odio, il male viene sempre contro perché poi ho segnato sei gol al Napoli», ha ricordato il Pipita che viene ricordato nel calcio italiano per le 36 realizzate in azzurro nella straordinaria stagione con Maurizio Sarri. Poi le strade si divisero perché Higuain aspirava a una piazza di maggiore prestigio e a guadagnare di più e nel suo contratto c'era una clausola rescissoria di 90 milioni, pagata dalla Juve. Che del peso economico di quella operazione si è ampiamente pentita.

Higuain attaccò De Laurentiis dal campo dopo un gol al San Paolo («Es tu colpa» urlò indicando il suo ex presidente in tribuna mentre lo stadio fischiava), poi tanti anni di silenzio. Dopo le esperienze in serie A e Premier ha scelto il buen retiro di Miami e da tempo vi sono voci sulla possibilità che si ritiri e resti a vivere in Florida, o torni in Argentina. Del Napoli non aveva più parlato fino a questa intervista in cui è emerso tutto il suo rancore verso una piazza che lo ha amato fortemente. Si vede che a distanza di tempo non ha ancora compreso il significato della reazione dei tifosi. Quella rabbia era l'altra faccia della stima, forse anche dell'affetto, che i napoletani hanno avuto nei suoi confronti. Perché uno che segna 36 gol in un campionato non si dimentica. 

Caro Gonzalo, così invecchi male: la prossima volta prova a riflettere prima di parlare.

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA