CORONAVIRUS

Icardi al Psg, tutti i retroscena
dalla clausola anti-Juve al contratto

Saturday 30 May 2020 di Eleonora Trotta
Mauro Icardi è a tutti gli effetti un giocatore del Psg. Lo sconto richiesto da Leonardo è arrivato e l'affare è stato chiuso alle condizioni stabilite nei giorni scorsi: 50 milioni di euro più 8 di bonus, legati agli obiettivi del club e dell'attaccante. Tutti contenti, quindi. Il dirigente brasiliano, che ha blindato il bomber stimato da tempo, e l’ad dell'Inter Marotta: con la cessione di Maurito, l’Inter chiude definitivamente il rapporto con l’argentino e realizza una plusvalenza quasi totale. È vero, un calciatore con i numeri e il talento di Icardi (autore di 20 gol in questa stagione) vale molto di più della cifra strappata dalla società parigina. Ma gli effetti del Covid sul calcio e il timore dei nerazzurri di non trovare altri acquirenti hanno fatto sì che il valore scendesse, di circa il 20%. 

LEGGI ANCHE Serie A, ecco il calendario della ripresa 

L'Inter ha anche chiesto e ottenuto l'inserimento di una clausola anti-Juve, da 15 milioni di euro. Una tutela in più, nel caso i francesi decidessero di vendere, il prossimo anno, il giocatore classe '93 ad un club italiano. Ma l'intenzione del Psg è chiara: Icardi farà parte della nuova rosa e non verrà inserito in trattative con altre società. Del resto, anche Maurito ha preteso il riscatto: con la conferma a Parigi, è scattato il rinnovo del contratto da 8 milioni di euro a stagione più bonus, fino al 2024.

 Ultimo aggiornamento: 31 May, 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA