Messi fa doppietta e 767 presenze:
il Barça vince ed è a -4 dall'Atletico

Messi fa doppietta e 767 presenze: il Barça vince ed è a -4 dall'Atletico
di Giuseppe Mustica
Lunedì 15 Marzo 2021, 23:17 - Ultimo agg. 16 Marzo, 07:00
2 Minuti di Lettura

Seconda vittoria in Premier League, nelle ultime otto, per il Liverpool. La squadra di Klopp passa sul campo del Wolverhampton (0-1) grazie alla rete di Diogo Jota al secondo minuto di recupero del primo tempo: triangolazione tra Manè e Salah, con palla che arriva velocemente al portoghese che batte Rui Patricio, colpevole nell'occasione. La partita scivola via senza grosse emozioni, i Reds gestiscono e i Wolves non riescono a creare occasioni dalle parti di Alisson. Purtroppo, però, nel finale, la scena se la prende il portiere della squadra di Espirito Santo. Salah entra in area e segna, ma è in fuorigioco, Coady, che seguiva la corsa dell'avversario, non riesce a fermarsi, e impatta col ginocchio sul volto di Rui Patricio. Sono attimi di panico, anche perché i Wolves hanno già Raul Jimenez out per la frattura del cranio (subito ripreso dalle telecamere): l'estremo difensore rimane a terra privo di sensi. Entra Ruddy (consentito il cambio aggiuntivo per colpi alla testa in Inghilterra), e la partita si trascina fino al minuto 108. Ma non succede nulla. L'apprensione per le condizioni del portiere ha fatto la differenza nel finale. Il portoghese è stato trasportato in ambulanza. Si attendendo aggiornamenti sulle condizioni. 
LIGA
Il Barcellona festeggia Messi, e l'argentino ringrazia con una doppietta che permette ai blaugrana di battere l'Huesca, di piazzarsi alle spalle dell'Atletico e superare il Real Madrid nella classifica della Liga. La squadra di Koeman vince 4-1 ed è a quattro punti dai Colchoneros. La serata si apre con l'omaggio alla Pulce, che fa 767 con il Barça e raggiunge Xavi in testa ai calciatori con il maggior numero di presenze. È gia leggenda. Poi l'argentino, per non dimenticare la serata, piazza la prima rete: stupendo sinistro, dal limite, che tocca la traversa per poi insaccarsi. Rete meravigliosa. E Griezmann non vuole essere da meno, perché poco dopo la mezz'ora il francese, sempre col mancino, spara dai 25 metri per il raddoppio. Allo scadere del primo tempo l'Huesca cerca di rientrare con il rigore di Mir, ma nella ripresa Mingueza, e ancora Messi (sinistro a giro dal limite) chiudono la contesa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA