Inter, Conte riparte dal Sassuolo:
«Testa alta, pronti a dare battaglia»

Sabato 19 Ottobre 2019 di Roberto Salvi
Antonio Conte
L’Inter riparte dal Sassuolo per archiviare del tutto la doppia sconfitta con Barcellona e Juventus e l’infortunio di Sanchez, out fino a dopo Natale: «Siamo comunque pronti a dare battaglia», ha detto Antonio Conte in conferenza.
 
Infortuni. «Affronteremo la situazione a testa alta e petto in fuori, pronti a dare battaglia».

Sanchez. «Dispiace molto per lui. Lo avevamo recuperato e aveva anche cominciato a dare un grande contributo sotto ogni punto di vista. Mi spiace anche per il ragazzo che è venuto con grande entusiasmo e voglia di mettersi in discussione. Stava facendo bene, aveva lavorato veramente duro per essere il Sanchez che conoscevamo».
 
Ibrahimovic. «Stiamo parlando di un ragazzo straordinario che quando smetterà resterà nel mondo del calcio. Ho rispetto per lui e per i miei».

Cosa manca. «Per ora abbiamo dato continuità di risultati, non siamo stati scintilla. Dobbiamo continuare ad avere regolarità di risultati e prestazioni».
 
Atteggiamento. «Abbiamo esaminato cosa abbiamo fatto bene e male. In maniera molto obiettiva, come sempre, abbiamo cercato di individuare le situazioni nelle quali possiamo migliorare».
 
Sassuolo. «Sono una splendida realtà, vanno fatti i complimenti a chi l’ha creata. Spiace per la perdita del presidente Squinzi, che è stato l’artefice del Sassuolo assieme a chi dovrà continuare questo discorso. Vedo una società molto seria, un allenatore molto preparato, hanno idee chiare. C’è massimo rispetto perché fanno calcio in maniera seria e in una realtà piccola». Ultimo aggiornamento: 16:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA