L'Italia è a Londra, Gravina: «Polemiche sull'arbitro non ci fanno onore»

Sabato 10 Luglio 2021
L'Italia è a Londra. Gravina: «Festeggiare sì, ma nel rispetto delle regole»

La Nazionale è arrivata a Londra e, dopo la conferenza stampa del ct Roberto Mancini e del capitano Giorgio Chiellini, sosterrà l'allenamento di rifinitura sul campo del centro sportivo del Tottenham. A guidare la delegazione c'è il presidente della Figc Gabriele Gravina, che alla vigilia della finale di Euro 2020 Italia-Inghilterra ha rivolto un appello ai tifosi.

Italia-Inghilterra, Foden non si allena: a rischio la finale di domani

Gravina: «Festeggiare sì, ma con rispetto delle regole»

«Siamo orgogliosi dell'entusiasmo che la Nazionale ha generato negli italiani, rappresenta una grande responsabilità che gli azzurri vivono con piacere. Questo ritrovato amore tra l'azzurro e i suoi sostenitori va però vissuto con coscienza, senza mettere a rischio la propria salute e quella degli altri. È bello condividere la passione per questa Italia, ma festeggiamenti di qualsiasi tipo si devono svolgere in sicurezza e secondo le indicazioni delle autorità competenti», ha detto Gravina.

Italia-Inghilterra, Stefano Bizzotto e Katia Serra i telecronisti Rai per la finale. Chi sono

Il numero uno della Figc, all'arrivo della squadra all'aeroporto londinese di Luton, si è anche soffermato sulle polemiche arbitrali che hanno fatto seguito alla semifinale tra Inghilterra e Danimarca: «Essere arrivati in finale è un grande risultato, ce la metteremo tutta per portare la Coppa in Italia. Le polemiche sul rischio di un possibile arbitraggio a sfavore però non rendono onore alla nostra tradizione sportiva e rischiano di distogliere concentrazione e attenzione dalla straordinaria festa di sport che sarà Italia-Inghilterra», ha concluso.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA