Nazionale, brutte notizie per Ventura:
Belotti a rischio, Verratti resta a casa

Domenica 1 Ottobre 2017 di Redazione Sport

Domenica di cattive notizie per il ct azzurro Gian Piero Ventura: Andrea Belotti si è infortunato ed è in forte dubbio (domani accertamenti medici per lui a Torino) per le partite con Macedonia e Albania, mentre Marco Verratti, alle prese con problemi fisici anche lui, è sicuramente indisponibile e non raggiungerà il ritiro della nazionale italiana. Il ct ha quindi convocato il cagliaritano Nicolò Barella e Roberto Inglese.Domenica di cattive notizie per il ct azzurro Gian Piero Ventura: Andrea Belotti si è infortunato ed è in forte dubbio (domani accertamenti medici per lui a Torino) per le partite con Macedonia e Albania, mentre Marco Verratti, alle prese con problemi fisici anche lui, è sicuramente indisponibile e non raggiungerà il ritiro della nazionale italiana. Il ct ha quindi convocato il cagliaritano Nicolò Barella e Roberto Inglese.

Per Barella, che stava aggregandosi all'Under 21, si tratta della prima convocazione assoluta con la nazionale maggiore. Inglese invece lo scorso anno aveva partecipato agli stage per i calciatori emergenti. Per quanto riguarda Belotti, che ha accusato un infortunio nel corso della gara Torino-Verona, «ogni decisione è rimandata a domani - fa sapere la Federcalcio - successivamente agli accertamenti di rito che verranno svolti a Torino al fine di evitare al calciatore un trasferimento che avrebbe rischiato di peggiorarne le condizioni». Infine, Giorgio Chiellini rappresenterà la Figc e gli azzurri domani sera in occasione del «Derby del Cuore» che vedrà scendere in campo le vecchie glorie di Livorno e Pisa allo stadio Armando Picchi, con incasso devoluto in beneficenza per aiutare le persone colpite dall'alluvione del mese scorso. Il difensore della nazionale lascerà il ritiro di Coverciano per presenziare all'evento e portare alla città di Livorno il sostegno sincero degli Azzurri e di tutta la grande famiglia del calcio italiano.

Ultimo aggiornamento: 20:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA