La Juventus mette nel mirino Correa:
offerta da 50 milioni alla Lazio

Sabato 26 Settembre 2020 di Daniele Magliocchetti
Lazio, la Juve mette nel mirino Correa: offerta da 50 milioni
Assalto Juve a Joaquin Correa. Una mossa che potrebbe scardinare e soprattutto rivoluzionare il mercato della Lazio. A poche ore dalla prima gara di campionato della formazione di Simone Inzaghi contro il Cagliari e a dieci giorni dalla fine del mercato una notizia che rischia di stravolgere l’organico biancoceleste. Per Pirlo il Tucu rappresenta il profilo ideale per completare l’attacco, ma è anche un giocatore fondamentale per la rosa laziale. La Juve fa sul serio e, nonostante le timide smentite di ieri, nella nottata la trattativa ha avuto un’accelerazione importante. L’offerta della società bianconera che, c’è da sottolinearlo, al momento non ha liquidità istantanea, è forte e decisa,

TRATTATIVA SERRATA
La proposta è di un prestito biennale oneroso, con un riscatto obbligatorio a 50 milioni. Lotito ha prontamente risposto di no, sicuro del fatto che all’interno del contratto del calciatore c’è una clausola rescissoria di 80 milioni di euro. Nonostante il rifiuto, il manager dell’attaccante, Alessandro Lucci, non ha mollato e continua a portare avanti il discorso. Sicuramente c’è pure la volontà del giocatore che aspetta, considerato che la chiamata della Juve non si può certo accantonare con superficialità. La sensazione è che sia un affare che possa montare ora dopo ora. Il club di Torino ha capito che se affonda un po’ di più, l’operazione potrebbe anche decollare. La Juve sta riflettendo ma non è escluso che, vista la situazione, possa anche aumentare la propria offerta e alzare la cifra del riscatto di almeno 10 milioni, inserire dei giocatori, ma è una mossa che potrebbe far irrigidire ancora di più Lotito che, se decidesse di cedere, vuole solo soldi. Correa è a Cagliari, pronto per scendere in campo accanto a Immobile. E Inzaghi, vedendo le prove tattiche di ieri, ha tutta l’intenzione di farlo giocare. Certo se non dovesse scendere in campo, gli indizi e i rumors non farebbero che aumentare a dismisura, ma non sembra essere questo il caso. Nella nottata, poi, sono state rinviate le visite mediche di Hoedt e qualcuno ha fatto più di un collegamento, con il possibile inserimento di qualche giocatore bianconero (vedi Rugani), ma il difensore olandese svolgerà i controlli nella giornata di lunedì.

ALTERNATIVE
Se dovesse partire Correa, scenario al momento poco probabile, Lotito è ancora più pronto a presentarsi con giocatori di calibro importanti. Sul taccuino in questi giorni figurano i nomi di Mata, Draxler e Callejon. Nelle ultime ore è rientrato in ballo anche Jessie Lingard, pure lui del Manchester United. Mino Raiola è il suo procuratore da gennaio e a metà agosto aveva già proposto il profilo del fantasista inglese a Tare, ma poi non se ne fece nulla. Adesso, dopo la querelle Fares e col manager che è rimasto qualche giorno nella capitale per risolvere la grana, la candidatura del giocatore dei Red Devils è tornata in modo prepotente. Non resta che aspettare, ma sviluppi ci saranno in ogni caso. Sia se resta Correa, sia se il Tucu dovesse approdare a Torino. Ultimo aggiornamento: 13:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA