Lazio, Inzaghi conferma Reina:
«E Luiz Felipe è guarito dal Covid»

Lunedì 23 Novembre 2020 di Valerio Cassetta

Vincere con lo Zenit per ipotecare l'accesso agli ottavi. Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, presenta in conferenza stampa a Formello la sfida di Champions League in programma domani all'Olimpico con i russi.

Momento. «Conosciamo l’importanza della gara, è un nostro obiettivo passare il girone, ma mancano tre partite. Ne abbiamo fatte tre bene, ma domani affrontiamo una squadra forte e di qualità come lo Zenit, che recupera giocatori importanti, dovremo fare una gara di carattere e recuperare energie perchè sabato a Crotone è stata una gara dispendiosa».

Convocati. «Per questa domanda in questo momento non ho notizie ufficiali perchè sto aspettando le comunicazioni dei responsabili sanitari, ma è certo che ci sarà Luiz Felipe, che è fermo da più di 10 giorni, e valuterò tra oggi e domani se impiegarlo dall’inizio o a gara in corso».

Caso rientrato. «Luis Alberto discorso chiuso? Io penso di sì, lo ha dimostrato in questi anni cosa rappresenta per noi, è importantissimo, ha dato una grandissima risposta in campo tecnicamente, ma anche per il sacrificio. Ha dato la risposta sul campo. Ci aspettiamo conferme fuori dal campo, ma non ho dubbi perchè ho parlato col ragazzo che è sereno e motivato».

Scenari. «Non ci danno mai per favoriti, siamo abituati. In questi anni abbiamo avuto crescite continue, abbiamo portato a casa trofei importanti, abbiamo avuto difficoltà iniziali con un calendario tosto e tantissime defezioni. Il mio augurio è recuperare tutti, domani avremo ancora qualche problema a metà campo. Se non parlano di noi non mi dispiace, siamo consapevoli che se riusciamo a non essere in emergenza possiamo competere con tutti».

Spogliatoio. «Peruzzi? Si sa che in tutte le famiglie ci possono essere delle incomprensioni e sono convinto che si risolveranno al più presto come già successo in passato. Strakosha è pronto, stamattina ha fatto un lavoro supplementare, è il nostro titolare, però domani giocherà Pepe Reina che sta andando benissimo, poi vedremo per domenica».

Scenari. «Cosa mi aspetto dalla sfida Borussia Dortmund-Bruge? Mah, me lo sono chiesto anche io ieri. E’ difficile dare una risposta perchè io devo cercare di battere lo Zenit, poi quello che succederà a Dortmund ci deve interessare relativamente. Nel gruppo ricordo che lo Zenit è la testa di serie».

Ultimo aggiornamento: 19:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA