Lazio: Kerkez sempre più vicino, e lui manda messaggi sui social

Il terzino ungherese potrebbe essere il primo colpo dell'estate biancoceleste

Lazio: Kerkez sempre più vicino, e lui manda messaggi sui social
Lazio: Kerkez sempre più vicino, e lui manda messaggi sui social
Domenica 9 Luglio 2023, 17:03 - Ultimo agg. 17:14
2 Minuti di Lettura

Maurizio Sarri difficilmente avrà i tre nuovi acquisti richiesti entro l'inizio del ritiro di Auronzo di Cadore, ma molto presto potrebbe abbracciare il primo colpo del mercato biancoceleste. Viste le difficoltà per Luca Pellegrini, con la Juventus che non vuole concedere il rinnovo del prestito, la Lazio ha virato con forza su Milos Kerkez, terzino sinistro protagonista di una grande annata con l'Az Alkmaar. Il giocatore piace molto a Sarri, che lo ha inserito nella short list che comprende anche Fabiano Parisi, ad oggi inarrivabile per le onerose richieste dell'Empoli e vicino alla Fiorentina, e ha potuto ammirarlo anche nel doppio confronto di Conference della scorsa stagione, quando l'ungherese segnò all'Olimpico nell'andata degli ottavi di finale.

Nelle ultime ore la trattativa con l'Az ha subito un'accelerata che potrebbe essere decisiva. L'accordo è molto vicino sulla base di un prestito con obbligo di riscatto fissato tra i 10 e i 12 milioni di euro. Abbassate quindi le richieste degli olandesi, che per il loro gioiello ne chiedevano 15. Intanto il giocatore è tornato dalle vacanze e sui propri profili social ha pubblicato due messaggi piuttosto criptici. Ieri sera su Twitter ha postato una foto della sua esultanza dopo il gol realizzato proprio all'Olimpico contro la Lazio, accompagnata da due emoticon: occhi ben aperti e una emoji con degli occhiali da sole. Il post è stato subito inondato dai messaggi dei tifosi laziali, che lo hanno invitato al più presto a vestire biancoceleste.

Oggi pomeriggio invece è arrivato il bis: su Instagram Kerkez ha infatti pubblicato un'altra foto, questa volta sul campo di allenamento con una clessidra ad accompagnare.

Che sia partito il conto alla rovescia?

© RIPRODUZIONE RISERVATA